Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

Editoria d’arte: luci ed ombre dell’ultimo decennio

Editoria d’arte: luci ed ombre dell’ultimo decennio Š lapas77

Decuplicano gli eBook, ma il mercato si restringe notevolmente

Negli ultimi dieci anni l’editoria ha subito innumerevoli trasformazioni dovute sia alle novità tecnologiche introdotte che alle evoluzioni economiche e alla crisi. In tutti i settori in cui essa opera, c’è stata una rivoluzione tale da modificare quantitativamente e qualitativamente sia la domanda del pubblico sia l’offerta delle stesse case editrici.

La digitalizzazione ha comportato un passaggio epocale e tutti i segmenti del mercato si stanno adattando al fenomeno, non senza difficoltà… Uno dei casi emblematici, ad esempio, è quello dell’editoria d’arte, che nell’ultimo decennio è stata analizzata dagli autori dell’indagine dell’Associazione Italiana Editori (AIE) “Dieci anni di editoria d’arte, dal catalogo all’iPad”.
Dallo studio emerge che:

  • • Il mercato si è ridotto, e negli ultimi quattro anni ha perso oltre il 10%, con un giro d’affari diminuito a causa di un minor potere d’acquisto degli utenti, del costo degli stock e dei bassi indici di rotazione;
  • • l’illustrato d’arte perde il 27% neli ultimi quattro anni. Una perdita a dir poco spropositata se si considera che è stata contenuta dal +21% registrato dalla saggistica d’arte e d’architettura;
  • • l’offerta tiene, ma cambia forma. Raddoppiano le app, cresce l’export dei diritti e decuplica la produzione di eBook d’arte. I libri online d’arte piombano sul mercato, raggiungendo il 3% dell’intero commercio degli eBook in italiano. Molti, infatti, sono le opere disponibili su Amazon, principalmente di saggistica.


Emerge, in sintesi, che nonostante le difficoltà dovute al cambiamento tecnologico e alla difficile situazione economica globale, le case editrici italiane di libri d’arte si stanno adattando, mostrando una loro “capacità di articolazione. Il settore vede ormai – ha chiarito Giovanni Peresson, responsabile dell’Ufficio studi AIE – accanto al tradizionale catalogo e monografia d’arte, l’editoria facsimilare (circa 16 milioni di euro), un catalogo composto da eBook e applicazioni, che comincia ad apparire significativo”.


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitĂ .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni Š 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)