Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Mercoledì, 12 Agosto 2015 11:51

Intervista all'autore - Lucia Bosco

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? È un modo per esprimere emozioni, per riuscire ad aprirmi un po’ di più. L'emozione più grande è stata la sorpresa, non avrei mai immaginato di riuscire a riempire le pagine di un libro, anche se corto, con la mia fantasia. 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Forse solo una parte del mio carattere.
Martedì, 11 Agosto 2015 13:08

Intervista all'autore - Paolo Paolicchi

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Sono nato a Pisa città che amo molto e nella quale ho sempre vissuto. Sono sposato, ho due figlie e da poco sono diventato nonno. Fino all'anno scorso ho lavorato come medico di famiglia con passione, ora sono in pensione. Non ho mai deciso di diventare uno scrittore e non mi ritengo tale. Probabilmente non mi piacerebbe nemmeno essere uno scrittore "vero", però mi piace molto scrivere e "giocare" con le parole.
Martedì, 11 Agosto 2015 12:19

Intervista all'autore - Giovanni Fenu

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere rappresenta un'occasione per poter esternare tutto ciò che, a causa della mia timidezza, non riesco spesso ad esprimere a voce. Allo stesso tempo scrivere è un mezzo attraverso il quale riesco, almeno per un po', a sentirmi davvero libero, non vincolato a scadenze o altri "paletti". 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? Trattandosi di un saggio storico, nulla.
Martedì, 11 Agosto 2015 10:25

Intervista all'autore - Venerina Treppo

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Dal momento che ho avuto l'ispirazione di scrivere questi ricordi è stata una rivelazione per me; alla mia età e per la prima volta portare avanti questo progetto fino alla realizzazione, e per tutta la durata della scrittura è stata emozione, emozione, emozione! 2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro? In questo libro della mia vita reale ne contiene veramente tanta che mi tocca personalmente o da vicino.
1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nato a Tivoli, in provincia di Roma ed ho vissuto, e vivo ancora, a Guidonia Montecelio, sempre in provincia di Roma. Sin da bambino sono sempre stato una persona curiosa e sempre alla ricerca di quel "qualcosa" che mi potesse contraddistinguere dalle altre persone, che mi identificasse come persona e che potesse rispondere a quelle domande, che in genere da bambini non ci si pone, ma che io ho avuto l'ardire di pormi: “Perché esisto? Qual è il significato della mia presenza nel mondo? A quale scopo vivo?”. Durante il mio percorso di crescita, ho sempre posto quegli interrogativi al centro del mio esistere, cercando in modo quanto più ossessivo quella risposta o quel senso, che sentivo essere un bisogno, per uscire da quel tunnel di inesistenza in cui mi trovavo, ed è proprio alle scuole medie che cominciai a trovare il mio "mondo", attraverso le storie narrate dai libri, vissute nella mia mente e sentite con il cuore.
Lunedì, 10 Agosto 2015 11:08

Intervista all'autore - Roberta Barrottu

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Per me scrivere è un'emozione davvero unica, la scrittura mi trasporta dentro alla storia che ho in mente, mi fa uscire dalla realtà e mi fa evadere dalla vita di tutti i giorni. Adoro scrivere, e quando inizio mi è quasi impossibile fermarmi. Perciò per me scrivere è davvero importante, posso esprimere tutti i miei pensieri e far conoscere agli altri la mia personalità.
Lunedì, 10 Agosto 2015 09:50

Intervista all'autore - Massimo Rosai

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Anche se adesso abito in provincia di Torino, provengo da Roma. Credo che non si possa decidere di diventare scrittore. È una passione innata. I primi graffiti dei nostri antenati, che rappresentavano scene di caccia, erano già esse stesse delle storie che venivano raccontate.
Venerdì, 07 Agosto 2015 11:16

Intervista all'autore - Carla Taccetti

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore? Una vita come la mia è degna di essere raccontata: piena di eventi bellissimi e terribili, una vita che doveva essere conosciuta per poter dare a qualcuno la possibilità di sperare che tutto può accadere. Molto difficile sintetizzare il tutto ma è per questo che ho deciso di scrivere. 2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura? La mattina presto prima di andare al lavoro.
Venerdì, 07 Agosto 2015 10:18

Intervista all'autore - Daniela Ciacchella

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto? Sono nata a Roma e cresciuta in questa splendida città. Ho avuto la fortuna di vivere nei pressi del centro storico e di frequentare ambienti intellettualmente stimolanti, ricchi di cultura. Ho anche studiato musica e frequentato il conservatorio. Mio padre era ingegnere ma anche poeta e novellista e mia madre era laureata all'Accademia delle Belle Arti di Roma. Va da sé che con noi della famiglia e con i loro amici condividessero l'amore per le arti pittoriche e letterarie. Ricordo con una certa nostalgia le domeniche pomeriggio in cui si riunivano a casa nostra artisti di ogni genere, per dipingere, leggere o scambiare opinioni su eventi artistici.
Giovedì, 06 Agosto 2015 15:08

Intervista all'autore - Riccardo De Santis

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova? Scrivere è per me un modo indelebile per esprimersi. Sono sempre stato affascinato dal fatto che, grazie appunto alla scrittura, possiamo conoscere fatti, storie e curiosità del passato. Quando scrivo ho la consapevolezza di poter condividere i miei punti di vista, e ho la speranza di poter dare qualche spunto di riflessione. Non cerco mai di criticare oppure insegnare, bensì spero di ricevere critiche e insegnamenti da coloro che leggono i miei scritti, in modo da migliorare sempre di più.

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)