Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Apr
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Giampiero Del Corno

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato, cresciuto ed ho sempre vissuto a Milano. Ho visto un discreto numero di bellissimi posti nel mondo, primi fra tutti quelli del mio splendido Paese, l'Italia, ma non riesco ad immaginare la mia vita lontano dalla mia città natale.


 


2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
"Il deserto dei tartari" di Dino Buzzati. Un adolescente secondo me deve rendersi conto che la vita è una sola e va vissuta fino in fondo sempre, senza tentennamenti, perché il tempo scorre inesorabile per tutti e non fa sconti a nessuno. Meglio correre dei rischi ma vivere in modo completo che rimandare ed aspettare a farlo per poi magari rimpiangere di "non averci mai provato."


 

3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
É tutta da verificare. Leggere un libro su carta può essere a volte poetico, leggerlo su un apparecchio elettronico mai.


 

4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo, intitolato "Sperduti nei ghiacci", all'età di dodici anni ma poi mio padre mi fece ragionevolmente smettere perché invece di studiare utilizzavo il tempo per scrivere. Ora finalmente ho tutto il tempo che mi occorre per dedicarmi alla mia passione, nipotini permettendo.


 

5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Semplicemente il fatto che è il mio sesto romanzo; il settimo lo sto scrivendo e l'ottavo l'ho già tutto ben chiaro nella mente.


 

6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
La lettura di un thriller deve sostanzialmente essere considerata come uno strumento di divertimento anche quando il contesto dell'azione è costituito da eventi drammatici e violenti. Il lettore dovrà cercare di intuire prima della fine il colpevole di turno, salvo poi rimanere basito di fronte ad un epilogo completamente differente. Pertanto ritengo che la lettura debba risultare scorrevole rimanendo entro le sei/sette ore di tempo per il completamento del romanzo.


 

7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
La risposta è già contenuta al punto quattro.


 

8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
La figlia di una coppia di conoscenti ha scelto, appena divenuta maggiorenne, di entrare in un convento di suore di clausura. Da qui mi è nata l'ispirazione per questo mio ultimo romanzo.


 

9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Mai. Nel momento in cui inizio a stendere il testo mi appassiono giorno per giorno e, quasi ne divenissi parallelamente anche il lettore, sono impaziente di arrivare alla fine.


 

10. Il suo autore del passato preferito?
Omero, senza alcun dubbio.


 

11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
A differenza dell'ebook lo ritengo uno strumento molto valido ed alternativo al cartaceo, in certe particolari situazioni.


 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 06 Aprile 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)