Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

09 Ago
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il volo della vita

Mario Niccolai è un uomo di provincia, nato e cresciuto nella deliziosa realtà di Pomarance (piccolo centro della provincia pisana), Mario ha da sempre appuntato le sue emozioni su fogli che, per una timida forma di gelosia, ha sempre tenuto per sé. Ma ora, ormai uomo della terza età, Mario ha maturato la decisione di esporre alla luce e allo sguardo di altri le sue composizioni poetiche. Le 80 pagine di Mario Niccolai, edite in forma cartacea e digitale dalla casa editrice BookSprint Edizioni, sono il resoconto delle emozioni dell’anima.

Custoditi e coccolati, i sentimenti più intimi dell’autore trovano espressione nelle numerose poesie che costituiscono la raccolta dall’emblematico titolo “Il volo della vita”.

 Con leggerezza, e in alcuni casi non senza l’ironia tipica della sua regione, quello che Mario offre ai lettori è un viaggio lungo il corso di un’esperienza di vita comune eppure singolare. In un alternarsi di luci ed ombre, cioè di momenti rischiarati della speranza di una vita serena e di altri velati dalla nebbia del dramma, Mario racconta il suo vissuto e pesca nel mare dei ricordi più o meno distanti. In una sorta di presentazione di sé, Mario apre la raccolta con la poesia “I miei 65 anni”; è qui che egli fissa, attraverso un fraseggio chiaro cadenzato dal ritmo semplice della rima baciata, i punti fondamentali della sua esistenza: l’appartenenza ad una famiglia semplice ed amorevole, il ritorno al luogo d’origine, l’amore per la donna che gli consente di vivere la più bella delle esperienze: la paternità. E da qui oggi la possibilità di godere dell’affetto di tre meravigliosi nipoti.

«Grande dono di Dio alla vita mia / Chissà perché c’è voluto questo tempo / Per gioire e godere di questo sentimentoInfine in conclusione della poesia, l’autore sembra consegnare al lettore la sua dichiarazione di intenti: dedicare il proprio tempo alla poesia, concedendosi la facoltà di seguire gli stimoli, alcune volte frivoli, della fantasia. L’essere consapevoli del tempo che passa, dell’età che avanza e del fisico che invecchia, trascina l’autore in un vortice di riflessioni sulla necessità di mantenere la freschezza dello sguardo e dello spirito. Se il tempo lascia i suoi segni sul nostro corpo, non meno importanti sono quelli incisi sull’anima che deve saper accogliere quanto la vita prospetta. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Sabato, 09 Agosto 2014 | di @Damiana Perrella

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)