Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Ago
Vota questo articolo
(1 Vota)

Mio di me e l'intorno

Fluttua nello spazio bianco del divenire e dell’essere la voce decisa del nostro autore. Di lui, per sua volontà, viene concesso al lettore la conoscenza dei suoi pensieri ma non della reale identità. Celato nello pseudonimo “L’Anonimo”, l’autore affida allo sguardo indagatore dei lettori le proprie riflessioni intime sulla solitudine, l’amore, la morte, la speranza, in una parola sulla vita.

Accostando la propria immagine a quella di un’instancabile lumaca, L’Anonimo percorre, verso dopo verso, un lungo tragitto di emozioni. “Mio di me e l’intorno” è la raccolta di poesie de L’Anonimo e pubblicata dalla casa editrice BookSprint Edizioni (92 pagine).

 Espresse con immediatezza, le riflessioni si concretizzano in un verseggiare lineare, breve e disincantato che non lascia sfuggire, pur nell’apparente soggettività dei temi, il valore universale ed oggettivo delle poesie. Questo fraseggio (come lo stesso autore ama definire le sue composizioni) è la materializzazione di un’anima scalfita dai casi della vita: la parola si fa tramite, la penna strumento e i sentimenti diventano il fulcro del suo lavoro.

La graffiante incisività con cui il destino ha intercettato lo svolgersi quieto della sua esistenza ha reso difficile la ripresa del cammino; ma è con determinazione e coraggio (e tempo!) che L’Anonimo continua il suo andare, lento, discreto, anonimo eppure brillante e fulgente al pari della scia tracciata dai gasteropodi.

Intervallate da attimi di prosa funzionale alla completezza del senso delle sue parole, le poesie testimoniano una concezione pessimista della vita. «Saprò mai dire? / Ma prima ancora, / saprò mai pensare?». L’inquietudine della solitudine - che frequentemente accompagna i suoi giorni – emerge con la forza della sincerità. E con una forza altrettanto dirompente è presente in questa raccolta poetica il bagliore luminoso della speranza di poter migliorare e migliorarsi. donare sta l’apertura dell’autore verso l’ignoto.

I toni accesi della passione colorano le pagine del lavoro del nostro autore che, con animo positivo e speranzoso, compie la sua ricerca della felicità e dell’amore domandandosi, in uno dei componimenti, se mai in una notte estiva di stelle cadenti, troverà l’astro a cui indirizzare ed affidare il sogno di una vita felice. «troverò mai la cadente / cui affidare / il sogno della mia vita?» 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Sabato, 02 Agosto 2014 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)