Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

03 Nov
Vota questo articolo
(1 Vota)

Nessuno ha il diritto di contestare o condannare le mafie, nessuno

Un titolo che a prima vista può lasciare perplessi, quello dell’ultimo libro di Giuseppe Stagnitto: “Nessuno ha il diritto di contestare o condannare le mafie, nessuno”. Un titolo senz’altro provocatorio, quello scelto dall’autore, ma senz’altro comprensibile una volta letta l’appassionante storia affidata alle cure della BookSprint Edizioni e disponibile sia nel formato cartaceo che in quello digitale. 

Don Michele è il boss del paese, ma la sua generosità lo porta ad essere amato da tutti. perfino dal giovane Tanino che, se in un primo momento gli si oppone, comprende ben presto che l’uomo è di animo buono diventando così uno dei suoi ragazzi. Ma quando giunge in paese Giuseppe, l’adorato nipote di Don Michele, porta con sé un’idea che potrebbe cambiare per sempre in meglio l’Italia, ma ad una sola condizione: una coalizione di tutte le mafie per far cadere il governo. Ma tutto questo sarà mai davvero possibile? 

Trama davvero originale, che cattura fin da subito soprattutto per le riflessioni fuori dalle righe, spesso contrarie all’opinione diffusa ma supportare da ragionamenti ben precisi. Una riflessione spontanea riguardo l’attuale condizione dell’Italia soffermandosi sulle colpe di coloro che giurano fedeltà allo Stato e poi disattendono i propri doveri piuttosto che sulle scelte di vita dei mafiosi, che non giurano fedeltà agli Italiani.

Giuseppe Stagnitto nasce a Riesi (CL) il 28/7/1962, dove attualmente risiede. Nel 2006, dopo una strana vicenda successagli a Venezia, decide di dedicarsi alla scrittura tanto che nel giro di sette anni scrive ben 7 romanzi di vario genere, pur non avendo mai letto un libro in vita sua. Molto credente, scrive perché spinto da una forza dentro di lui che ritiene essere un vero e proprio dono di Dio. Nel 2014, sempre con la BookSprint Edizioni pubblica un’altra opera intitolata “Mandiamo a casa i ladroni”. 


Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)