Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

26 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Tarsis il primo Re di Sardegna

La storia vera della Sardegna e dei fondatori di uno dei popoli più fieri e integerrimi d'Italia. Ce la racconta un sardo doc come Luigi Lilliu, autore di "Tarsis il primo Re di Sardegna", romanzo storico edito per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato della brossura cartacea e in quello e-book. L'opera, 86 pagine ricche di spunti e curiosità, indaga proprio sui primi insediamenti stranieri nell'Isola del Mediterraneo, alla scoperta delle origini della popolazione sarda.

L'autore, partendo dall'analisi dei testi storici scritti da studiosi dell'isola, ripercorre le vere tappe dei rapporti tra il popolo sardo, i fenici e i cartaginesi provando ad interpretare dati e fonti a disposizione. L'ipotesi di fondo è che quanto riportato nelle cronache che vanno dai secoli prima della venuta di Cristo sulla storia di Sardegna siano false, o comunque fuorvianti, e che quindi vanno riviste completamente le teorie secondo cui il popolo Sardo sia stato colonizzato o conquistato dagli altri popoli del Mediterraneo.

È chiaro che la volontà dello scrittore è riscattare la storia del popolo sardo, offrendo motivi di riflessione che lasciano intravedere fondamenti di verità nelle tesi portate avanti all'interno del saggio. Ne risulta una lettura interessante, piacevole e soprattutto schietta, proprio come i sardi sanno essere. Non c'è la presunzione di dire la verità assoluta, ma si vuole far pensare e non accettare a-criticamente quanto detto da altri.

Luigi Lilliu è nato proprio in Sardegna e si è diplomato come perito meccanico presso la scuola dei mestieri locali. Dopo tre ictus, da cui è uscito indenne nel 1999 conquistandosi il nominativo di "quercia", vive ora in pensione e sfrutta il tempo libero per i suoi studi e per mettere su scritto le sue riflessioni. Come "Tarsis il primo Re di Sardegna" e come "Francesco Mani", altra sua opera edita da BookSprint Edizioni, romanzo che narra la storia di un carabiniere che ha speso la sua giovinezza al servizio della giustizia. 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 26 Luglio 2016 | di @Dario D’Auriente

1 COMMENTO

  • Link al commento Claudia Ronchi inviato da Claudia Ronchi

    Una persona che ama la sua terra e quindi le sue origini
    umane, non può certo accettare quello che da secoli i vari
    scrittori hanno messo su carta . L'Audacia di questa persona
    trova nella ricerca l'amore vero nella sua terra e chiede giustizia per essa. Un bel testo-

    Mercoledì, 03 Agosto 2016 14:56

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)