Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

30 Mar
Vota questo articolo
(1 Vota)

Post Scriptum

La storia è piena di personaggi definiti "scomodi" che si è cercato di mettere a tacere in più modi, leciti o meno, in nome di una quantomeno precaria stabilità. A puntare il dito contro questo fenomeno, questo machiavellico sistema di operare, è Vincenzo Campanile con il suo nuovo romanzo, "Post scriptum – Riflessioni semiserie di chi arranca in perenne lettura e rilettura dimagrante per liberarsi del peso della propria nullità intellettuale", pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato cartaceo della brossura. L'opera, 300 pagine ricche di ironia, sagacia e schiettezza, ripercorre gli stereotipi della società moderna ed indaga su alcuni fenomeni poco… chiari.

Già il sottotitolo, nella sua completezza e lunghezza, lascia intuire la satira, l'ironia e l'umorismo che pervadono il testo. Il volume si può suddividere in due parti: la prima è dedicata alla politica e alla società moderna, vittima di luoghi comuni consolidati da fatti più o meno incontrovertibili e di personaggi loschi e senza scrupoli. Si prende spunto dalla contemporaneità, con invettive e fatti tratti dalla vita e dalle esperienze passate. Nella seconda parte ci si sofferma sui tre personaggi del romanzo: il maresciallo, Ninuccio ed Augusto, che proveranno a sottrarre, con ricatti e mezzucci, il manoscritto al dottore-autore.

Coinvolgente, semplice, istrionico, a portata di tutti e anche divertente. Un libro ben fatto, che piace e stuzzica alla lettura, cercando, nel contempo, di far riflettere e risvegliare il senso critico in ognuno di noi. È questo il grande merito dell'autore, nato a Vietri sul Mare, in provincia di Salerno, il 19 giugno del 1960. Vincenzo Campanile, diplomato al liceo Torquato Tasso di Salerno, si è laureato in Medicina e Chirurgia e si è poi specializzato in otorinolaringoiatria. Ma nel tempo libero è la scrittura la sua forma di arte e il suo hobby preferito, e con "Post scriptum" dimostra di avere tanto da dire. 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 30 Marzo 2016 | di @Dario D’Auriente

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)