Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Ombre su Campo Marzio" di Claudio Foti, finalista a Casa Sanremo Writers 2016

La storia di Gerbert d'Aurillac, il futuro papa Silvestro II, al centro del romanzo di Claudio Foti "Ombre su Campo Marzio", primo premio "Le ali della fantasia 2006" e finalista al concorso letterario nazionale Casa Sanremo Writers 2016, organizzato dalla BookSprint Edizioni in collaborazione con Gruppo Eventi. Il volume – 144 pagine pubblicate da Edizioni Tabula Fati – racconta la storia di un uomo carismatico, oscuro, che solo di recente gli studiosi stanno rivalutando come figura importante e affascinante del nostro passato.

La trama. La narrazione parte nel 969, e precisamente con il viaggio di un giovane frate francese, Gerbert d'Aurillac, le cui origini sono dibattute (non è chiaro se sia figlio di contadini o di una famiglia nobile), che partecipa alla spedizione verso Roma del vescovo Attone, in compagnia del conte Borell, per perorare la causa del riconoscimento della Marca Ispanica dal papa Giovanni XIII. Un intreccio tra storia e invenzione, tra fantasia e realtà che si incontrano e intrecciano per delineare il personaggio vero che le cronache dei tempi ci hanno restituito solo in parte e che è noto col nome di papa Silvestro II.

Il papa mago, dalle origini oscure, dal passato misterioso e dalle gesta particolari che ancora oggi rappresenta un'incognita per gli studiosi del settore, è quindi il personaggio principale del romanzo, che arriva direttamente al Palafiori di Sanremo per giocarsi il primo premio si Sanremo Writers 2016. Se riuscirà "Ombre su Campo Marzio" di Claudio Foti a vincere lo sapremo solo il prossimo 13 febbraio, quel che è certo è che la storia di Gerbert d'Aurillac piace perché coinvolge, perché ha risvolti reali e perché lo stile di scrittura dell'autore contribuisce molto ad aumentare l'interesse verso una vicenda da poco riaffiorata sui libri di storia. 

Mercoledì, 03 Febbraio 2016 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)