Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Mar
Vota questo articolo
(2 Voti)

Sulla collina tra gli alberi

 Il passato, la spensieratezza della vita di paese, la campagna, la giovinezza, i primi amori, la guerra. Tutto questo e tanto altro è racchiuso nel nuovo libro di Pietro Posenato, "Sulla collina tra gli alberi", pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile nella più classica delle versioni, ovvero il formato in brossura. 94 pagine ricche di nostalgia, di ricordi, di storie diverse che trovano nelle origini il loro punto d'unione.

 Il testo, diviso in due parti, racconta nella prima parte (più lunga ed elaborata) la storia di Giorgio, il protagonista, che, a causa di un incontro inaspettato, inizia a raccontare e ricordare i fatti e gli avvenimenti legati alla sua gioventù. Momenti di vita rubati al passato e rievocati con incerta pienezza di dettagli. Ma quegli scatti della memoria cosa hanno di vero? Sono la realtà o il frutto della distorsione degli anni?

Nella seconda parte (più corta), il libro sviluppa due racconti brevi incentrati sempre sui flashback e sul ritorno alla gioventù ormai andata. I primi amori platonici e puliti, l'amore per il paesino di campagna, gli incontri in tenera età diventano così gli argomenti del presente in un gioco in bilico tra quel che era, quel che è e quel che sarebbe potuto essere, prima visto con gli occhi di un bambino e poi analizzato coi pensieri di un uomo.

In ogni rigo di "Sulla collina tra gli alberi" emerge così una certa nostalgia per un tempo lontano, andato, che non ritornerà, ma che rimarrà sempre presente nella mente dei protagonisti. E attraverso loro è possibile rievocare le proprie di memorie, che tutto sommato non sono poi mai così diverse da quelle che Pietro Posenato racconta.

Nato nel 1941 in provincia di Verona, per la precisione a Colognola ai Colli, l'autore ha vissuto sulla propria pelle, seppur bambino, gli anni più duri della Seconda Guerra Mondiale, ma grazie all'amore e all'affetto della famiglia ne è venuto fuori con forza e dignità. Per anni porta avanti gli studi contemporaneamente al lavoro di insegnante nelle scuole di Avviamento Professionale e nella Scuola Media Unica. Ottiene poi la laurea e, sempre continuando la sua professione di docente, inizia ad intraprendere anche la carriera di scrittore, all'inizio impegnato soprattutto nella ricostruzione storica delle vicende legate all'università e alla Chiesa della sua terra e del padovano. Diventato successivamente preside, raggiunge poi la pensione dedicandosi, nel tempo libero, alla scrittura, che era ed è rimasta la sua vera grande passione.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 11 Marzo 2015 | di @Dario D’Auriente

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)