Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

26 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

Spalle al muro

 I gemelli Derek e James Moore vivono a Berlino Ovest. Vivono sapendo che nonostante il padre andato via quando avevano appena 10 anni, la madre che soffre di una grave forma di depressione, loro, l’uno per l’altro, ci saranno sempre. Così gli ostacoli della vita appaiono meno aspri, meno duri, non insormontabili. Così vivono, uniti fino al loro ventunesimo anno di età, quando un destino crudele li separa irrimediabilmente.

Questo è l’incipit di “Spalle al muro” l’ultimo romanzo della giovane Carolina Russo che nelle 154 pagine della sua opera, edita BookSprint Edizioni, ci porta a conoscere la caduta nell’abisso di Derek che, ormai incapace di gestire i dolori e le spiacevoli eventualità della vita, sceglie strade sbagliate, persone sbagliate, fino a finire nel tunnel della droga.

 È l’eroina che piano piano toglie ogni cosa a Derek, che lo rende l’ombra della persona che era prima del suo ventunesimo compleanno. L’eroina che lo conduce a una vita/non vita devastata dalla dipendenza e dalle terribili crisi d’astinenza. Una vita all’insegna della fuga dal dolore a qualsiasi costo. L’eroina è per Derek un modo per non pensare di essere solo al mondo, per anestetizzare i sentimenti, ma è un anestetico micidiale che sostituisce dolore con altro dolore, che non placa ma intontisce, che svuota senza appello.

Questo romanzo di Carolina Russo (Firenze, classe 1995) arriva dopo il suo primo romanzo (scritto a solo 15 anni) “L’angelo di cristallo”, sempre ambientato a Berlino e che parla dell’amore omossessuale fra due ragazzi. Con quest’ultima opera, l’autrice accetta la sfida di riportare alla luce una problematica sociale purtroppo sempre davanti agli occhi; la droga. “Spalle al muro” è una lente d’ingrandimento sul/del problema ma lo fa senza pomposa retorica o stereotipata visione, lo fa raccontandoci davvero cos’è l’eroina e la terribile dipendenza che provoca, raccontandoci senza filtri come ci si può finire schiavo delle dipendenze, come ci si possa uscire e come non tutti riescono. Quello di Derek è il dolore di tutti noi, un dolore che scaturisce dall’amore, in tante sue differenti forme. È la storia di come a volte, nonostante spalle al muro, la speranza sia l’ultima a morire.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 26 Febbraio 2015 | di @

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)