Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 65

BookSprint Edizioni Blog

12 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

"Resta con noi": la forza dell'amore

“Ci sono dolori che ti avvelenano l'anima e che lasciano radici profonde, difficili da estirpare. Si può tentare di annientare quel veleno col passare degli anni,ma quelle radici restano per sempre indelebili nei nostri ricordi,nel nostro vissuto.”
Le amare righe che fanno da introduzione al suo libro ci dicono già chi è Celeste e quanto ha sofferto.

Nel suo “Resta con noi” racconta la sua storia, carica di pena e di emozione, una storia che comincia con un amore, forte, voluto a tutti i costi, inseguito, raggiunto, un amore che la vede rinchiudere in valigia i suoi sogni e le sue speranze e partire, dal Nord al Sud per raggiungere il suo Stefano e poter cominciare una vita insieme. Le difficoltà però da subito sono tante, troppe, in particolare la famiglia di Stefano, racchiusa nella figura di uno Zio autoritario ed egoista, è il più grande ostacolo alla felicità, condannando i due innamorati ad una vita di stenti e sacrifici. Eppure il sentimento sembra più forte di tutto esprimendosi attraverso gli splendidi sorrisi delle due bambine che arriveranno ad allietare la vita di Celeste e Stefano.
Un destino crudele però condannerà al dolore questa dolce famiglia, strappando via Stefano alla vita. La morte di chi si ama ci annienta sempre, ancor più quando non c’è nessuna fatalità a darci conforto, nessuna malattia con cui prendercela, ma quando è la mano dell’uomo, la criminale vigliaccheria del male ad essere la causa del dolore. Stefano resta vittima della follia umana, del gesto violento ed assassino di un uomo senza scrupoli, mentre a casa lo aspettano le sue donne e nell’aria resta sospeso quel “Resta con noi”, quasi un monito, un presentimento, un avvertimento sussurrato prima che egli si voltasse per andare via.
Celeste vivrà i successivi anni della sua vita cercando di sopravvivere a quel dolore, aspettando il momento per condividerlo, facendo la cosa più difficile: scrivere un libro che racconti una storia vera, la sua. È un pugno allo stomaco sfogliare le pagine di questa vicenda, sentire quanto forte sia l’Amore e quanto altrettanto straziante sia il Dolore della perdita, il dover cercare risposte che non ha nessuno, avere per sempre un “Perché?” che brucia nell’anima.
Grazie all’interesse delle case editrici per scrittori emergenti, Celeste è riuscita a realizzare il suo sogno: scrivere e stampare un libro che onorasse la memoria di Stefano, un posto in cui sarebbe vissuto per l’eternità e il cui ricordo avrebbe avuto il sigillo del Vero Amore, quello che ha permesso a Celeste di andare avanti lottando ogni giorno per le sue figlie, di essere qui, oggi, nonostante l’infinita pena, a regalarci il racconto del suo cammino.

 

Martedì, 12 Febbraio 2013 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)