Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

31 Lug
Vota questo articolo
(4 Voti)

Solo gocce… di memoria

Ritrovare il passato grazie ad uno degli strumenti più usati nel presente: Facebook. È anche questo il potere delle nuove tecnologie, dei nuovi software, dei computer e dei social network, che hanno il grande difetto di annientare le relazioni interpersonali reali frustrandole al di dietro di uno schermo, in quella realtà virtuale da tanti bistrattata, ma che hanno anche il pregio di mettere in contatto persone in parti diverse del mondo o con storie e vite apparentemente slegate, creando viaggi tra le emozioni.

È quello che è accaduto alle protagoniste di "Solo gocce… di memoria", il romanzo autobiografico di Patrizia Notari, che è agli esordi nel campo letterario. Pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile sia nel formato cartaceo che nella versione digitale, l'opera ripercorre le tappe più significative dell'incontro in chat tra due persone, che hanno tanto in comune e molto da dirsi, per ricostruire un passato che le è stato per troppo tempo celato.

 Patrizia è la protagonista e autrice dell'opera. Nata a Boretto, sulle rive del Po, nel 1962, si è diplomata all'Istituto Statale d'Arte di Reggio Emilia. Cresciuta dai nonni senza mai aver avuto rapporti con suo padre, ha cinquant'anni ed è felicemente moglie. Madre da tredici a tempo pieno, un giorno viene contattata su Facebook da una donna che, dopo le tante richieste di amicizia inviate, le dice di essere sua sorella.

Si innesca così un dialogo virtuale intenso ed immediato tra le due, che è poi il fulcro centrale dell'intero romanzo, che ricostruisce il passato delle due sorelle tramite le conversazioni in chat sul sociale network preferito dai giovani e alle considerazioni e alle riflessioni che Patrizia aggiunge, man mano, per chiarire gli aspetti poco chiari e semplici della vicenda.

Ecco così che, nelle 124 pagine di "Solo gocce… di memoria", il passato si mescola al presente, generando nei lettori un crescendo emotivo unico allo scopo di scoprire le cause che hanno spinto i genitori di Patrizia e Katya a celare per tanti anni una verità così bella e importante come quella di avere una sorella e a cercare di prevedere in qualche modo quello che sarà il futuro delle due protagoniste e della piccola Giulia ora che il vuoto nella loro vita è stato colmato. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 31 Luglio 2014 | di @Dario D’Auriente

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)