Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

10 Ott
Vota questo articolo
(3 Voti)

Solignano e la sua chiesa

Solo nel passato si possono trovare le radici, le cause remote degli eventi di oggi. La storia è un filo sottile, invisibile, che ci tiene legati al passato personale e a quello della società civile a cui apparteniamo. Ed è un filo impossibile da spezzare. Tutto ha una causa, tutto ha un’origine. E l’origine di “La popolazione di Solignano e la sua chiesa dal XV al XX secolo” la si trova nella penna attenta e meticolosa di Gabriele Bocelli, che ha voluto donare alla sua comunità un ricordo vivo di 500 anni di storia.

Grazie ad una ricerca durata sei anni tra i documenti dell’Archivio di Stato e dell’Archivio Storico Vescovile Diocesano di Parma, Bocelli ci ha regalato 352 pagine, disponibili anche in formato ebook e pubblicate dalla BookSprint Edizioni, dal fascino antico, raffinato, ricercato di una storia fin troppo dimenticata. Dimenticata soprattutto dai giovani, a cui l’autore dedica l’opera. Gli stessi ragazzi che fanno parte delle 1600 anime che popolano Solignano, il comune in provincia di Parma che è il vero protagonista del saggio, con avvenimenti inediti come la nevicata del 9 agosto del 1554 o le curiosità legate alla cronaca delle signorie locali.
Gabriele Bocelli ha dimostrato che anche un paesino così piccolo ha una storia degna di essere ricordata e raccontata, perché anche da Solignano partono e passano le nostre vicende e, con esse, le nostre memorie. Perché gli intrecci delle famiglie di questa comunità dell’Appennino parmense, lo svolgersi della vita parrocchiale e i fatti di cronaca hanno contribuito a formare la nostra storia. Ecco perché “La popolazione di Solignano e la sua chiesa dal XV al XX secolo” è un ritratto fedele e minuzioso che merita di essere letto, affinché l’enorme patrimonio culturale della nostra Penisola non vada perso e dimenticato per sempre.
Leggendo il libro – ha dichiarato Gian Carlo Ferrari, storico locale ed ex sindaco di Solignano – si percepisce la grande passione per le ricerche di archivio, meticolose e puntuali, ma soprattutto l’amore per Solignano”. Un amore che, in Bocelli, è nato dalla ricerca dell’albero genealogico della famiglia di sua moglie e che prosegue di pari passo con la sua passione verso la chimica.

 

 

 

Giovedì, 10 Ottobre 2013 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)