Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Mag
Vota questo articolo
(9 Voti)

Gli anni bui della Repubblica

Come un laboratorio artistico, così la casa editrice BookSprint Edizioni partorisce opere dal carattere singolare ed interessante. Tra le opere di recente pubblicazione si conta anche il libro di Piero Franco Angeloni, “Gli anni bui della repubblica” un libro documento in cui l’autore dà testimonianza, talvolta scomoda, di quanto accade – e sicuramente è accaduto – nel nostro Bel Paese. Per la stesura di questo testo l’autore parte da un dato autobiografico così da dare maggiore forza a quanto si racconta.

Nella sua posizione di membro della Guardia di Finanza, Piero Franco Angeloni conosce in modo dettagliato il bene ed il male di una parte della nostra Italia. Egli sa, in virtù del suo mestiere quale e quanto ci sia di marcio nella nostra società. Senza nessun filtro, egli descrive il modo in cui la corruzione si insinui anche laddove invece dovrebbe essere assente e venga perpetrata anche da coloro che dovrebbero dare l’esempio di onestà e integrità morale. Doti, queste, che invece egli dimostra di possedere al punto da non esitare a denunciare fatti torbidi seppure di non estrema gravità, ma da qui alla corruzione vera e propria, quella che si traduce in illecite collusioni, è davvero breve. E così egli parte dai casi più semplici (quasi innocenti) per arrivare a trattare di un fenomeno ben più grave ed assai diffuso: quello della collusione mafia-stato. «Addirittura alcuni avevano anche delle taniche da riempire; come era possibile chiedere alla gente civile l’onestà, la correttezza, l’esempio quando l’uomo in divisa era il primo a trascurare quei valori?!?»

Il lettore si troverà quindi ad affrontare una lettura estremamente interessante per via del suo contenuto, per il suo affrontare temi famosissimi (quali l’uccisione dei due magistrati Falcone e Borsellino) e per la trattazione di fatti meno noti, come le sentenze dei giudici di Massa e Carrara sui fatti delle cave di marmo. L’attendibilità del testo è garantita dal supporto bibliografico che consta in immagini, stralci di giornali e testimonianze ed atti che avvalorano quanto raccontato dall’autore del libro.

Lui, nato a Massa, dove attualmente risiede con la moglie ed i due figli adulti, dichiara nella propria biografia di avere trascorso la sua vita al servizio dei cittadini e delle istituzioni.   

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 08 Maggio 2017 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)