Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

“Nelle case della gente” di Mirko Tondi, finalista di Casa Saneremo Writers 2016

Mirko Tondi sarĂ  protagonista con il suo romanzo “Nelle case della gente” (PSE Editore) a Casa Sanremo Writers 2016, finale del Concorso Letterario Nazionale organizzato dalla BookSprint Edizioni in collaborazione con Gruppo Eventi.

Romanzo autobiografico, intimo, sentito e sofferto dall’inizio alla fine. Il protagonista senza nome è un giovane uomo che sente il bisogno di mettere in ordine la propria vita iniziando da sé e dal suo passato, di capire chi è e cosa ne vuole fare dei suoi giorni, di dare un nome ai sentimenti e alle emozioni che prova e che lo tormentano dal profondo.

 

I suoi giorni e le sue notti sono tormentate, vissute spasmodicamente alla ricerca della propria dimensione, della propria personalità, della propria volontà. Dopo aver ricevuto un messaggio piuttosto criptico da una persona che in seguito scoprirà essere legata al suo passato, ha l'opportunità di conoscere dettagli nascosti della sua vita, ma per un anno intero si lascia seppellire dalla paura e dall'apparente benessere del non sapere. Frastornato da un'esistenza piena di vuoti e da un padre sbagliato, si ritrova a compiere un tour tra le stanze della propria casa e nello stesso momento un viaggio nei ricordi. Tutto riporta al padre, vero fantasma ancora in vita: suo padre che lavorava in carcere, suo padre che all'improvviso non ci lavorava più; suo padre che fece i soldi con un'impresa edile, suo padre che è riuscito a sperperare una fortuna e ora è costretto a dipendere da lui. I sentimenti si muovono su un'altalena: ama tutto e odia tutto, ama il padre e odia il padre.

Poi ci sono le sue ossessioni raccontate in forma di monologo interiore, il possesso per gli oggetti, il rapporto morboso coi libri, l'ambiguità dello scrivere, l'eredità di non riuscire a gestire i soldi, i suoi costanti timori, gli incubi, la girandola di amici, l’inadeguatezza nelle relazioni e l’insoddisfazione per il lavoro, le frustrazioni.

Lo stile trafelato e affannoso sottolinea la volontĂ  di descrivere ogni particolare, ogni sensazione, ogni emozione in un ininterrotto flusso di coscienza che rende la narrazione avvolgente.   Per conoscere se sarĂ  Mirko Tondi e Nelle case della gente il vincitore del concorso, seguite la finale il 13 febbraio al Palafiori di Sanremo

Mercoledì, 03 Febbraio 2016 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitĂ .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)