Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Feb
Vota questo articolo
(0 Voti)

"FolleMente" di Lucio Figini, finalista a Casa Sanremo Writers 2016

Scrittore, amante del piano e delle escursioni in solitario, Lucio Figini con il suo romanzo “FolleMente” edito da Circorivolta è tra i 19 finalisti di Casa Sanremo Writers ed.2016 Concorso Letterario Nazionale gestito dall’ editore Vito Pacelli della casa editrice BookSprint Edizioni in collaborazione con Gruppo Eventi.

Il protagonista, Alessandro, il 7 maggio del 2016 viene svegliato dalla Polizia alle 8:30 del mattino accusato di omicidio. Educatore professionale, abituato a giornate di ordinaria follia, padre di una bimba di 8 anni di nome Sabrina, Alessandro è un depresso semialcolizzato e ha un pessimo rapporto con le donne. L’omicidio di cui si tratta è accaduto la sera precedente l’anniversario del fatto più significativo della sua vita, e per questo motivo lui è il principale sospettato. L’unico modo che ha per uscire da questa assurda storia è iniziare una propria impacciata e schizofrenica indagine. Ad accompagnarlo, l’amico Fabio e Maia, sorella della vittima e pittrice dal pessimo carattere. Alessandro si improvvisa investigatore per scoprire il vero colpevole e questo lo porterà in un vortice di eventi più grandi di lui: prostituzione, malavita, violenza nella cornice di Sestri Levante con i suoi carruggi, con i suoi scorci, i suoi angoli, ma anche ricca di chiaroscuri inquietanti.

FolleMente è un noir, un romanzo in cui la vicenda umana di Alessandro si scontra non solo con la follia del mondo ma anche con la propria follia, sottolineata dall’autore nell’intervista per Circorivolta: “Elogio tutte le follie, ma soprattutto quelle follie meno divertenti, meno affascinanti, quelle vere”. Il suo dolore può riscattarsi solo nei legami umani con la figlia, con la madre, con l’amico del cuore e l’improvviso e inaspettato amore per una donna, Maia.

Uno spaccato di realtà, una seria riflessione del metro di giudizio verso gli altri e se stessi, con un solo messaggio, chiaro e semplicissimo: imparare ad ascoltare e sentire. 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)