Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Lug
Vota questo articolo
(22 Voti)

Ma quali fiabe?

È quando si cresce che si smette di vedere il mondo con stupore. Non ci rendiamo conto di quanto meravigliarci delle cose che ci circondano possa essere salutare. Tramite dieci fiabe Antonella Scolozzi vuole rinnovare in noi lo meraviglia, farci rimanere a bocca aperta dinnanzi al mondo perché, come lei stessa precisa: “Questa raccolta di fiabe non è destianata solo ai bambini, ma anche agli adulti tornati bambini.” “Ma quali fiabe?” edito dalla casa editrice BookSprint Edizioni e disponibile anche nel formato elettronico dell’ e-book, rappresenta il libro d’esordio per la giovane autrice.

 Leggere quest’opera è un viaggio. Si gira il mondo insieme al panda fotografo e alla sua macchina fotografica, soffrendo con lui per l’occasione persa di poter fotografare un panda che mangia pollo arrosto. Si aiuta il giovane barbiere a sconfiggere il drago che teneva Amalia, la sua amata, prigioniera e si assiste con gioia alla notizia delle loro nozze imminenti. Si ascoltano, le storie della Puzzola Cantastorie. Si partecipa alla festa di Carnevale dove Fuliggino, con una maledizione alle spalle lanciata per vanità, riesce a riscattarsi e a guadagnarsi, tramite la verità e una buona dose di umiltà, un posto in una compagnia. Si partecipa alle ricerche di Jack, il calzino spaiato della povera Charlotte e poi si scopre che la sua scomparsa era solo un sogno della bimba. Si conosce Vero Falco, capo di una tribù di Pellerossa e lo si osserva mentre prende la decisione di non far tramontare più il sole per paura dei rapinatori.

Queste e altre avventure catturano il lettore di Ma quali fiabe?”. La morale più forte è presente nell’ultima fiaba dove c’è il chiaro intento di fissare nella mente dei bambini e anche degli adulti, il significato e l’importanza dell’amore verso i propri cari. Il senso generale è che nonostante difficoltà, peripezie e ostacoli il bene è destinato a trionfare su tutto (“Amalia e il drago”, “La noce di cocco magica”, “La Puzzola Cantastorie” e altre); inoltre sbagliare non è un qualcosa di imperdonabile se con umiltà e buona volontà si cerca di rimediare (“La nuova maschera di Carnevale”).

Antonella Scolozzi è nata a Casarano, in provincia di Lecce, il 12 giugno 1991. Fin da piccola nutre una incontrollabile passione per l’arte in tutte le sue sfaccettature. Antonella ancora oggi sazia la sua sete di conoscenza attraverso le letture dei grandi classici italiani e stranieri.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 08 Luglio 2015 | di @BookSprint Edizioni

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)