Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

29 Dic
Vota questo articolo
(3 Voti)

I Mattamìci

 Leggerezza, audacia e divertimento sono forse gli aggettivi che meglio descrivono l'ultima fatica letteraria di Roberto Fiordi, "I Mattamìci". Il volume, è stato pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni e, per tanto, è disponibile sia nel classico formato cartaceo che nel più moderno outift digitale dell'ebook. Il libro è un tornare indietro nel tempo, ritornare ragazzi, rivivere le burle e gli scherzi goliardici tipici della gioventù.

 E proprio di goliardia tipica toscana, infatti, che sono fatti i protagonisti di questo brillante romanzo, che riscopre i valori del gioco attraverso un gruppo di sette amici di mezz'età che, anche a rischio di compromettere famiglia, amicizia e lavoro, non riesce a fare a meno di vivere allegramente dispensando bischerate più o meno pesanti al prossimo, sia che esso sia un conoscente, un addetto delle forze dell'ordine o addirittura il… Papa

Che siano questi sette buontemponi ad aver trovato il vero senso della vita? Che questo non si riconduca alla pesantezza e alle dinamiche dei problemi, ma si riveli essere l'emblema della gioia di vivere, il sorriso, la dinamicità, il mettersi in gioco fregandosene dei giudizi altrui?

È forse questo che Roberto Fiordi, scrittore toscano nato a Prato nel 1971, che prova a trasmettere con il suo romanzo. Cresciuto proprio nella sua cittadina natale, Fiordi è un impiegato in un'azienda tessile ma ha scoperto l'amore per la letteratura e la scrittura soltanto nel periodo degli studi serali, diventati d'obbligo a causa di un incidente che gli ha impedito di frequentare normalmente la scuola.

"I Mattamìci", 268 pagine di scherzi, battute salaci e insolenti, di dialetto e di tipica verve toscana, è quindi il frutto di questa passione e il fanciullo che è nell'autore si ripercuote nel suo romanzo. Per il lettore è impossibile non leggere queste pagine senza veder comparire sul proprio volto un bel sorriso o un volto disteso e divertito. Che è poi l'obiettivo di gran parte della letteratura, a cui in tanti aspirano, ma che in pochi scrittori riescono ad ottenere.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Venerdì, 27 Febbraio 2015 | di @Dario D’Auriente

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)