Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

25 Nov
Vota questo articolo
(1 Vota)

Vanitas

Un delizioso compiacimento che soddisfa la sensibilità artistica ed umana di un giovane autore. Così potremmo definire la nascita del libro Vanitas”. Concepito da un’anima ammaliata dalla dolcezza della poesia, il libro - 170 pagine – nasce col prezioso contributo della casa editrice BookSprint Edizioni e dell’intero staff che ha al suo vertice l’editore Vito Pacelli.

La paternità del testo è invece di colui che ha scelto come nome d’arte il Cigno Canoro; a profusione di una dolce melodia, così si predispone l’autore nella composizione dei suoi scritti.

 Il testo in questione si articola in ben sei canti che narrano l’andare complesso di un sovrano dallo spirito generoso. Un sovrano che odia la prepotenza e la potenza esibita, seppure egli stesso sia un emblema del potere. Un giovane signore la cui esistenza, cantata in una forma epica, si avvicenda in un intrico di vicende talvolta strazianti e dolorose, ma da cui emergeranno la determinazione, la personalità e l’impegno per conquistare il grande Amore. Un amore che merita la maiuscola in virtù della purezza di sentimento, l’amore è l’ideale che muove ogni gesto del nostro eroe.

Attraverso uno stile ed un periodare non semplice, il lettore – al pari del protagonista – avanza con un incedere cadenzato dal ritmo incalzante delle parole. Il Cigno canoro fa largo uso di elisioni e troncamenti che conferiscono al testo una cadenza quasi sincopata.

Un testo singolare, dunque, per un autore nato nel 1990 ma che subisce il fascino del suo concittadino Ovidio. Sulmona, come per l’antico poeta, è anche la “patria” del Cigno Canoro; la dolce città incastonata a ridosso dei Parco Nazionale della Majella è testimone della crescita fisica e spirituale di un giovane dal temperamento romantico e malinconico. Incline alla nostalgia fino allo struggimento, il Cigno Canoro capisce in età più matura che la fonte della sua passione altro non è che la Poesia. In conclusione, Vanitas non è certo quello che può essere definito un testo per tutti: occorrono costanza e concentrazione per procedere lentamente nella lettura delle peripezie dell’eroico protagonista del libro; la fretta ostacolerebbe la giusta disposizione verso un testo la cui peculiarità è specchio della singolare personalità del suo autore. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Sabato, 20 Dicembre 2014 | di @Damiana Perrella

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)