Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 65

BookSprint Edizioni Blog

26 Feb
Vota questo articolo
(1 Vota)

Rossana Lozzio racconta un amore segreto che esplode tra le righe di "L’emozione ha la tua voce"

Amare disperatamente e totalmente, un amore che non si fa carezza, destinato a restare eternamente sospeso nell’incompiuto. Greta ama Stefano, padre di una delle sue migliori amiche, Martina. Lo ama da sempre, da quando i loro sguardi si sono incrociati sul ritmo di una canzone che ha accompagnato come indelebile colonna sonora tutto il “non svolgersi” di questo amore non corrisposto.

Un sentimento impossibile, una pulsione che tutti considererebbero una passeggera cotta adolescenziale e che invece destinata ad essere la bruciante passione che devasterà l'animo di Greta negli anni a venire, impedendole perfino di pensare a qualcun altro, di rapportarsi a qualcun altro. Si dice che sia l’Amore a scegliere noi, che nessuno sceglie di chi innamorarsi, e questo Greta lo intuisce bene quando si trova a dover combattere con il groviglio confuso di emozioni che le attanaglia la gola e lo stomaco ogni volta che sente il suono della sua voce, che la mano di Lui la sfiora, che il suo viso si riflette negli occhi di Lei. Greta ama quell’uomo profondamente, ne ama ogni dettaglio, ogni spigolo mai smussato, ogni particolare insignificante agli occhi del mondo.

 

Custodisce quel segreto nel suo cuore, tormentandosi, guardandolo prendersi cura di lei come una figlia, come una bambina e non come la Donna che ella desidera essere per Lui. La gelosia, il tarlo, la vita che inevitabilmente conduce a strade lontane che poi il destino riporta sullo stesso binario, mischiando ancora una volta. Greta non è più un’adolescente, ha una vita e un lavoro che la rendono sicura ad ogni passo, ma quella voce, quel viso, quelle mani, sono ancora in grado di farla tremare. Rivive quell’amore mai sopito e si fa più forte il suo grido di desiderio. Per sempre incompiuto, quel sentimento vivrà nel cuore di Greta, finché ci saranno fiato e sguardi all’orizzonte, forte come il primo giorno, nutrito dalla stessa pena che la sua assenza provoca. Romanzo toccante e struggente di una prolifica scrittrice, Rossana Lozzio, che ha all’attivo una serie di pubblicazioni per diverse case editrici. Molti suoi racconti sono stati selezionati per essere inseriti in fortunate antologie e alcuni dei suoi aforismi più intensi impreziosiscono le pagine di splendide raccolte. Ci regala queste pagine colme di ardente desiderio, di inquieto vivere, di profondo amore, del tipo peggiore, quello che non sa consolarsi su un’altra pelle, quello che il rimpianto ha reso passato, quello che le lacrime hanno cementato, quello che non passa.

>>> Guarda il video su Casasanremo.it

 

 

Mercoledì, 26 Febbraio 2014 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitĂ .
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)