Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

11 Dic
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Fedeltà recensisce Elena Forni

La Fedeltà, settimanale di Fossano (Cn), ha recensito il libro di Elena Forni, autrice di “Il codice delle prugne gialle”, uscito quest’anno per i tipi di BookSprint Edizioni. Nella foto su Fedeltà la Forni mostra proprio la copertina della sua ultima fatica letteraria, così presentata dal giornalista: «Un giallo che vede protagonista Tota Adelina Pautasso, ex insegnante di latino che per vincere la noia di una sonnolenta e morbosa provincia cerca i segreti, mette il naso fra crimini inconfessabili, toglie la maschera alle persone che tutti potremmo incontrare per strada»

  “Il codice della prugne gialle” ha aperto gli AperitiviconLibro, una serie di incontri letterari organizzati dal Bar Castello e dalla Libreria Le Nuvole proprio a Fossano. «Ottima la risposta da parte del pubblico» per Elena Forni, come scrive in apertura Fedeltà. Le copie infatti sono andate presto esaurite.   Ecco come l’antropologa Giulia Conte ha introdotto la scrittrice in occasione della presentazione: «Leggere “Il Codice delle prugne gialle” anzitutto mi ha spanertita molto. Può sembrare strano visto che si tratta di tre racconti gialli, ma l'ambientazione provinciale è quasi un’etnografia di modi di pensare e di fare locali. Tota Pautasso è un’anziana professoressa in pensione, la sua lunga vita tra i banchi ne fa una tessitrice di relazioni e una memoria storica di inclinazioni degli adulti di oggi. La sua arguzia e il suo retroterra ne fanno un personaggio davvero gustoso. I personaggi, le ambientazioni e le digressioni ci restituiscono con ironia un’immagine di noi che trovo didascalica. Penso alle reazioni e alle dicerie rispetto ai delitti, o al legame ancestrale con il fiume Stura. Perché Tota Pautasso rimane donna di altri tempi, capace ancora di trovare rifugio dalle parole e di fidarsi del suo pensiero».

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 11 Dicembre 2013 | di @Carmine Morriello

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)