Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

20 Nov
Vota questo articolo
(12 Voti)

TV 2000 intervista Giordana Fauci

Ha raccontato la sua storia alle telecamere di Nel cuore dei giorni, Giordana Fauci, autrice del libro “Storia di Giordana”, uscito per BookSprint Edizioni. Il programma televisivo, in onda sulla rete nazionale TV2000, l’ha ospitata nell’ambito dello speciale Mai più violenza sulle donne.
Il suo inferno comincia con un bigliettino di carta, lasciato lì, sul tavolo della cucina.

«Diceva che si sentiva molto stressato, e che preferiva allontanarsi per riflettere». Ad andare via per sempre con quelle poche righe è il marito di Giordana, che scopre così di aver vissuto «per 17 anni accanto a una persona che pensavo di conoscere, e che invece non conoscevo affatto. E quindi si diventa la persona più diffidente dell’universo».

Il marito della Fauci è una avvocato. È il 29 dicembre quando la donna trova il bigliettino. Solo pochi giorni prima, lui s’era vestito da Babbo Natale per scartare i regali con la figlia.
«Non ci capivo più nulla. Ho deciso di assumere un detective. In pochi giorni ha scoperto che lui aveva vissuto una doppia vita, all’interno del suo studio di avvocato. Qui aveva creato un mini appartamento con la sua collega commercialista. C’era anche un bambino, più o meno coetaneo di nostra figlia, con lo stesso cognome di nostra figlia, quindi riconosciuto alla nascita, e un altro ne stava arrivando».
Giordana Fauci capisce che la sua vita non esiste più. Ha inizio il lungo iter che porterà alla separazione. Ma la donna dovrà affrontare pressioni, violenze psicologiche, aggressioni fisiche.
«Durante una mia assenza all’estero con la bambina, correttamente comunicata a lui che comunque resta il padre di mia figlia, con la complicità dei suoceri ha cambiato la serratura della casa coniugale. Io e la bambina, ormai quasi di 5 anni, rimanemmo senza un tetto».
La battaglia legale è durissima, con perizie psichiatriche, avvocati che mollano. «Mi ha detto “io ti toglierò tutto. Ti ho già tolto la casa, ti toglierò anche la figlia, e ti farò impazzire dal dolore”. Ma io mi ripetevo che la legge è uguale per tutti. Ci ho creduto e ho avuto ragione a crederci, perché la sentenza di separazione mi ha dato ragione in toto. Io ho una bambina, e questa è la mia forza, non dovevo mollare».
Uscita da quell’incubo, Giordana Fauci ha deciso di raccontare tutto in un libro perché «purtroppo molte donne temono i mariti, i fidanzati i compagni, e rimangono nel silenzio. Questa è la cosa più sbagliata che si possa fare. Bisogna avere il coraggio di far valere le proprie ragioni».

Mercoledì, 20 Novembre 2013 | di @Carmine Morriello

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)