Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

21 Mag
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Pinuccia Montanari

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?

Nelle terre padane, dove d'inverno, con la nebbia, si legge molto, chiusi in casa e d'estate, a causa del sole e del caldo insopportabile, si cerca un luogo fresco per dedicarsi alla lettura.



2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?

Il piccolo principe di Saint'Exupéry oppure le opere di Roberto Piumini.



3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ e-book?

Sono favorevole all'e-book anche se penso che il cartaceo convivrà con l'elettronico.




4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?

La scrittura è un lungo lavoro di limatura dei pensieri. Non riesce mai al primo colpo. Occorre una sedimentazione delle idee e la traduzione in un linguaggio appropriato.



5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?

La necessità di raccogliere, in una sintesi, gli appunti, frutto del lavoro di anni.



6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?

Il sottotitolo 'Itinerari didattici' indica un percorso che ha due obiettivi: da un lato l'approfondimento, oggi quanto mai necessario delle tematiche ambientali, declinate secondo le prospettive di interesse, aria, cambiamenti climatici, danno ambientale, tipologie di inquinamenti; dall'altro ritengo utile l'inizio di un percorso di analisi della scrittura più tecnica e scientifica, premessa per sviluppare, anche nel nostro paese, un cammino di ricerca.



7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?

Mi sembra una domanda esagerata: scrivere è un percorso che si fa a piccoli passi, difficile da mettere in pratica.



8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?

Sì, mi sono ritrovata con in mano tutto quello che avevo segnato e sintetizzato e due colleghe mi hanno consigliato di metterlo a disposizione.



9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?

Direi di no. Nel momento in cui ho deciso di mettere a disposizione di tutti il lavoro effettuato, ho perseguito l'idea senza cambiare opinione.



10. Il suo autore del passato preferito?

Sono tanti. Tra questi citerei Thomas Mann, Elias Canetti, Tolstoj, Dostoevskij.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Mi sembra interessante, ma soprattutto per i romanzi, non per la saggistica che ha bisogno di un approfondimento personale.



 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)