Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Gen
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Bruno Mereu

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

La mia vita è riassunta nella mia autobiografia illustrata nel precedente libro: “Deu Seu - Uno di loro" edito dalla Vs. Casa Editrice nel 2013, dove potete rilevare le mie origini, il cammino della mia vita e il mio percorso professionale. Avendo avuto dei ruoli di responsabilità con incarichi di lavoro e professionali dirigenziali ed essendo un acuto osservatore delle vicende del nostro tempo ho deciso di scrivere le mie impressioni su tutte quelle che ho vissuto, pensando che potevano essere d'aiuto ad altri che si sarebbero trovati nelle mie stesse condizioni. Sono stato da ragazzo un assiduo lettore di libri e, pur non avendo seguito corsi scolastici regolari, mi è sempre piaciuto leggere e scrivere. I miei libri li ho iniziati molti anni orsono e gli ultimi si sono conclusi recentemente. Ne ho in cantiere altri due di interesse generale: “Lettera ad una Giustizia terrena mai nata” e “Gesuino - La Gabbia delle tradizioni arcaiche".




2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Oggi sono in pensione e il mio impegno è costante. Dedico parte della mia serata, ogni giorno, alla lettura e alla scrittura.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Grazia Deledda, Oriana Fallaci, Marcello Serra, Andrea Camilleri e molti altri che sarebbe lungo elencare. Ho una vasta raccolta di libri.



4. Perché è nata la sua opera?

Per lasciare una testimonianza ed un contributo ai giovani su vicende vissute con discernimento degli aspetti negativi e positivi che possono giovare al recupero di valori essenziali per una vita serena e costruttiva.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

Il contesto sociale nel quale ho vissuto e vivo e il processo involutivo in atto nella società mi hanno spinto a maturare una coscienza civile che mi ha indotto a descrivere le mie impressioni per dare un contributo spassionato a chi oggi si sente perso e abbandonato.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

Per me è un modo di raccontare la realtà senza infingimenti, attenendosi ai fatti e alle vicende quotidiane.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Sono esperienze e prove dirette e vissute insieme ad altri raccogliendo, attraverso documenti e testimonianze tutte le dissonanze sociali, umane e professionali.



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Nessuno. Sono un autodidatta.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

Solo alla Casa editrice.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Io preferisco il libro stampato, perché non ti tradisce mai, lo leggi e rileggi, rimane vicino a te e non ti abbandona mai. L'e-book può essere un mezzo utile ma non esclusivo.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

L'audio libro si deve avvalere di soggetti che siano in grado di trasmettere le sensazioni e i sentimenti contenuti nel racconto. Ad esempio ho una raccolta di Poesie raccontate da Arnoldo Foà e Nando Gazzolo che riescono a farti vivere le storie raccontate.


 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)