Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 74

BookSprint Edizioni Blog

23 Apr
Vota questo articolo
(5 Voti)

Oltre il velo di Maya

I quattro cavalieri dell’apocalisse (BookSprint Edizioni, 212 pagine, versione ebook disponibile) è il nome dell’ultimo saggio di Erik Bussolari. Chi sono i quattro cavalieri dell’apocalisse? Più che chi sarebbe opportuno chiedere “cosa”.

Infatti per l’autore i quattro cavalieri dell’apocalisse sono la morte, la malattia, la scienza e la religione. Erik Bussolari osserva come ognuno di questi quattro esista (è sempre esistito) solo nella nostra mente. Si parla di pensieri così radicati nella nostra mente da sembrarci naturali, esistenti al di là della nostra volontà, creati e posti al nostro intelletto, marmoreamente incisi finanche nella nostra coscienza. Secondo Erik Bussolari non è così; gli uomini hanno creato la religione, inventato la scienza, l’umanità ha dato un peso al fantasma della morte e addirittura la malattia non coglie l’uomo, ma è l’uomo che si ammala. Tali speculazioni (specialmente quelle sulla morte e la malattia) ci dicono in ultima analisi che la realtà esiste perché siamo noi a crearla. Una realtà così perfettamente creata da illuderci che essa stessa non dipenda da noi. 

Erik Bussolari ci accompagna in un viaggio particolare in cui, poste alcune domande fondamentali che da sempre si pone l’uomo, non si cercano risposte tout court ma si opera in maniera originale e differente. La procedura per l’autore è passare per una metodica e ragionata demistificazione di alcuni capisaldi di molte delle cose in cui l’uomo crede da sempre, in primis scienza e fede. Se l’ultima è da sempre soggetta a giudizi e critiche la prima più sottilmente riesce a definire (con i suoi stessi mezzi) la propria veridicità.  

Erik Bussolari nasce a Bologna nel 1973. Padre artigiano e madre casalinga, ci mette una vita (a suo dire abbastanza felice) per scoprire attraverso vari studi e un attenta analisi di se stesso, che tante risposte a tante domande che l’umanità si pone sono proprio dentro l’uomo, proprio dentro se stesso. Questa epifania lo conduce a scrivereI quattro cavalieri dell’apocalisse”, questa esperienza lo porta a dissipare “il velo di Maya” e scorgerne oltre, infinite domande inutili e risposte assolute, poche utili, pochissime necessarie, nessuna impossibile.  

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 23 Aprile 2014 | di @

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)