Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

28 Dic
Vota questo articolo
(0 Voti)

Non c'è fede senza opere

In una società sempre più secolarizzata, che sta perdendo anche gli ultimi legami con la sua realtà e natura spirituale e divina, c'è ancora chi crede fortemente nell'amore di Dio e per Dio e chi combatte affinché esso si manifesti nell'amore per il prossimo e nel mettere in pratica il Vangelo giorno per giorno. Tra questi c'è Diana Grazia Conte, l'autrice di "Non c'è fede senza opere", il nuovo libro edito dalla BookSprint Edizioni – la casa editrice di Vito Pacelli - e disponibile nel classico formato della brochure cartacea.
 
86 pagine di religione e spiritualità, che raccolgono le riflessioni sulla fede della scrittrice, mettendo nero su bianco il bisogno di evangelizzare, di spiegare la sua esperienza agli altri. L'autrice, nonostante citi passi del Vangelo, ha scelto un registro molto semplice ed è ricorsa anche ad una barzelletta per poter affrontare temi invece complicati, soprattutto dal punto di vista etico e religioso. L'opera è quindi aperta a tutti e il lettore non necessita di un background teologico per apprezzarne intenzioni e dinamiche.
 
La semplicità con cui l'autrice descrive il suo modo di vedere il mondo è spiazzante. Con le parole e i fatti che ci circondano nel quotidiano, ma che ci sfuggono, ci fa capire quanto la nostra società sia "malata" di perbenismo, che però è solo una facciata fugace e latente di egoismo. Ecco perché è importante fermarsi a riflettere, ragionando in serenità, cercando esempi da seguire e insegnamenti che sono all'interno del racconto.
 
Nata a New York da genitori di origini ponzesi (nell'isola a largo di Terracina, in provincia di Latina), emigrati per cercar fortuna ma presto rientrati in Italia dopo un susseguirsi di sfortunati eventi, Diana Grazia Conte è cresciuta nella sua timidezza, rafforzata anche da quattro traslochi - che non le hanno certo agevolato l'introduzione stabile nella società -, ma anche nella luce di Dio. Cittadina nel mondo, è oggi madre e moglie a tempo pieno, ma non ha tradito la sua grande fede in Dio e nei suoi insegnamenti, che mette in pratica quotidianamente e che vuole trasmettere ai posteri con "Non c'è fede senza opere".

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)