Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una vita tante anime

Un romanzo dai toni forti, in cui i protagonisti sono numerosi e le vicende si intrecciano così da creare una fitta rete di circostanze e di eventi. A partire dal titolo “Una vita tante anime” si evince quale sia il succo di questo libro scritto da Salvatore D’Angelo: la molteplicità degli eventi nella unità della vita. L’universalità di quello che può accadere si articola nei singoli casi. Pubblicato grazie alla collaborazione dello staff della casa editrice BookSprint Edizioni, questo romanzo deve la sua originalità all’argomento trattato dal suo autore.

«Era la prima volta che uccidevo qualcuno, così a sangue freddo, e non avrei permesso che succedesse di nuovo. Mi serviva solo un modo per combattere l’altro me. Guardai il corpo farsi sempre più lontano, nella macchia scura come inchiostro della superficie liquida, increspata dalla brezza notturna». Il primo protagonista è quello che dà inizio al cerchio di morte, ed è affetto da bipolarismo e da personalità multipla: il suo passato è segnato da un fatto tragico, ossia l’uccisione per sua mano del fratello minore, e da questo episodio lo sdoppiamento di personalità. È sia Lorenzo – tipico bravo ragazzo, lavoratore e equilibrato – e sia Francesco – individuo dalle tendenze maniacali, sadiche e narcisiste. Un giorno la sua furia si manifesta attraverso il rapimento e l’uccisione di una giovane coppia di genitori proprio davanti ai loro figli; questi, traumatizzati da quell’evento, accolgono l’anima di Lorenzo/Francesco e la fanno propria. Anch’essi sociopatici e affetti da patologie di tipo depressive e nevrotiche, fanno dell’immoralità e della malignità i principi cardine della loro vita tanto da non esitare a uccidere e a commettere atti crudeli e squilibrati.

Infine c’è Michele, il quale eredita anche lui il germe della follia e compie una strage in un locale pubblico; nel Capitolo Speciale, tutti e tre questi personaggi, in un mondo parallelo, si incontrano per rapinare una banca.

Con frasi spesso brevi e con una abbondanza di discorsi diretti, Salvatore D’Angelo costruisce questo romanzo possiede una ricchezza di particolari che arricchiscono la narrazione e la rendono attraente e piacevole al lettore. Giovanissimo e determinato nel suo intento, Salvatore D’Angelo scrive per liberare la sua anima ed il suo cuore dai pensieri che lo appesantiscono. L’esercizio di scrittura ha con il nostro autore una funzione catartica

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 02 Marzo 2017 | di @Damiana Perrella

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)