Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

09 Gen
Vota questo articolo
(1 Vota)

Sarajevo e il segreto della strage di Sebrenica

Una strage mai dimenticata, che ancora oggi tocca i cuori di molti. Gli 8 mila morti di Sebrenica sono i protagonisti del nuovo libro di Augusto Gaspari Pellei, "Sarajevo e il segreto della strage di Sebrenica", pubblicato per i tipi di BookSprint Edizioni e disponibile nel formato della brossura cartacea ben realizzato dalla giovane casa editrice di Vito Pacelli. Il volume è una spy story ben articolata e dettagliata, raccontata non sul filo della suspense, ma come se fosse una testimonianza, un libro storico.

212 pagine che raccontano quanto accaduto a Sebrenica una ventina di anni fa, durante il conflitto con l'ex Jugoslavia. Una ricostruzione, vera o irreale, che parte da due morti assassinati che nascondono una storia di spionaggio internazionale atto a favorire l'attacco serbo alla città neutrale di Sebrenica, sotto l'egida dell'Onu. E invece tutto passa sotto traccia, tutto viene nascosto ed insabbiato, proprio a causa di affari sporchi tra i vertici dell'esercito serbo e alcuni loschi individui del governo olandese e della politica e dell'esercito francese. Proveranno a fare luce sulla vicenda il commissario Scaramouche, con l'aiuto dell'ispettore Safat, e l'ambiguo Vlado…

Perché i caschi blu delle Nazioni Unite non intervennero a bloccare l'avanzata dell'esercito serbo? Quali accordi segreti si celavano dietro la strage di Sebrenica? Augusto Gaspari Pellei, nato a Potenza nel 1936, prova a dare una risposta a tutto questo e sta al lettore decidere se seguire la sua ipotesi, corredata da atti e documenti veri, o meno. L'autore, sin dalla prima infanzia trasferitosi nelle Marche e poi a Roma per lavoro, è stato export manager di varie aziende e quindi ha viaggiato e conosciuto il mondo, vivendo storie ed avventura a volte divertenti, altre pericolose, ma sempre emozionanti. Tra queste la guerra tra Serbia e Montenegro e Bosnia-Erzegovina, entrando in contatto proprio con chi ha vissuto quegli anni tristi della storia d'Europa e ha raccontato la sua verità. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Sabato, 09 Gennaio 2016 | di @Dario D’Auriente

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)