Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il pescatore del lago

Sarà presentato ad Alghero, presso lo spazio culturale ResPublica in Piazza Pino Piras, nel cuore della cittadina sarda, il romanzo "Il pescatore del lago", che rappresenta l'ultima fatica letteraria dello scrittore Francesco Masia. L'appuntamento con l'autore, con il dott. Roberto Carta, relatore, e con gli attori Nino Pericu e Francesco Masala, che leggeranno alcuni passi del libro, è quindi per il giorno 1° maggio, alle ore 18. Il volume, edito dalla BookSprint Edizioni, è disponibile nella classica versione della brossure cartacea e riproduce le linee guida di una tenera e romantica storia d'amore.

 

La trama. Antonio, giovane pescatore di Alghero scampato alla guerra, e Michela, figlia di agricoltori di Ittiri, piccola frazione della provincia di Sassari, si innamorano. Dopo due anni di frequentazione clandestina, durante i quali il giovane ha modo di compiere anche numerosi viaggi di lavoro verso il Logudoro, i due decidono di uscire finalmente allo scoperto e sposarsi. Ma i loro propositi sono osteggiati in modo violento e turbolento dal padre di lei, possessivo ed ossessivo, che in tutti i modi cercherà di evitare il matrimonio. Antonio e Michela allora dovranno in tutti i modi mettere alla prova il loro amore e solo con l'aiuto di Totona e di padre Romolo, forse, riusciranno a coronare il loro sogno lungo la strada della felicità.

Nelle 82 pagine del romanzo emergono tutte le caratteristiche tipiche della terra sarda e della trasformazione del paesaggio, delle abitudini e del lavoro. Antonio, da pescatore di mare, è il primo a diventare "pescatore del lago", tra giunchi e pesce in abbondanza. Un mestiere forse più umile, forse meno rischioso, ma altrettanto importante per garantire la sopravvivenza della propria famiglia e dell'economia locale.

Francesco Masia, per gli amici Franco, nasce a Tula, piccolo paese dell'entroterra sardo, in provincia di Sassari, nel 1954. Tula che è stata ed è tuttora sede della sua vita, trascorsa in compagnia della moglie Graziella. Innamorato della letteratura e della poesia sin da piccolo, è costretto però a lasciare gli studi per impegnarsi in ambito lavorativo fino a diventare proprietario di una piccola ditta edile. È stato presidente provinciale, dirigente regionale e per 10 anni componente della direzione nazionale del gruppo imprenditori. Poi, nel 2004, un'ischemia acuto lo obbliga al riposo forzato, durante il quale riscopre il suo amore per la scrittura.

"Il pescatore del lago" infatti è il suo undicesimo romanzo, ma forse quello che esprime al meglio una maturazione artistica ormai giunta al suo apice

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 02 Luglio 2015 | di @Dario D’Auriente

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)