Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

04 Mar
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per amore si può

Quali gesti si arriva a compiere in nome dell’amore? Sembra essere questo il grande quesito dinanzi a cui ci (e si) pone Maria Grazia Ardusso col suo romanzo di recente pubblicazione. Edito dalla casa editrice BookSprint Edizioni, “Per amore si può” è un romanzo breve - appena 122 pagine -, un concentrato di vita spesa ad assecondare un sentimento troppe volte deriso, addirittura sbeffeggiato: quello di un uomo per un altro uomo.

 Nella scelta di non voler dare ai protagonisti di questa storia un nome proprio si cela il preciso obiettivo di far emergere con timida prepotenza il vero fulcro di tutta la vicenda: la forza di un legame basato sul sentimento d’Amore. «Dicono che l’amore, quello vero, si incontri una volta sola nella vita, io credo proprio di averlo incontrato, penso che se anche non è stato per tanto tempo o per tutta la vita come avrei voluto, è stato senz’altro un vero amore». Quello che l’autrice racconta è lo sbocciare, inaspettato e un po’ temuto, l’amore tra due uomini simili, additati dagli altri abitanti del loro piccolo paese e perfino dai loro stessi familiari. In questo romanzo, utile per capire le tante sfumature di un argomento così semplice eppure delicato, si scandagliano le problematiche che troppo spesso affliggono la vita dei gay, ancora oggi vittime – purtroppo – del giudizio cafone e infondato di chi ne sottolinea la diversità in accezione negativa. Maria Grazia Ardusso, con parole e concetti non troppo elaborati, accompagna il lettore nella conoscenza della normalità nell’ambito della “diversità”.

Come già nella precedente pubblicazione a cura della medesima casa editrice (“Il 21… di ogni mese”) anche in questo romanzo l’autrice rivela una notevole capacità di immedesimazione nei protagonisti della vicenda; ed è forse dai luoghi in cui risiede che Maria Grazia, oggi residente nella provincia di Cuneo ma originaria di Nichelino (TO), trova ispirazione per la materia che poi elabora in forma narrativa. L’amore, dunque, declinato nella forma più pura e più autentica: dispensatore di una libertà che scioglie i nodi di una sofferenza insopportabile per il fisico e per la mente. Con quest’ultimo lavoro l’autrice conferma la sua sensibilità verso argomenti di grande attualità.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Mercoledì, 04 Marzo 2015 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)