Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

02 Feb
Vota questo articolo
(2 Voti)

Tra i finalisti di Casa Sanremo "La melodia sibilante" di Claudia Piano

 Un lungo romanzo fantasy per soddisfare il piacere dei lettori di ogni età, “La melodia sibilante” è il libro ideale sia per gli appassionati del genere sia per chi intenda avvicinarsi per la prima volta a questo tipo di argomentazioni. Con esso l’autrice partecipa, in qualità di finalista, all’ultima edizione del concorso letterario indetto in concomitanza con la kermesse canora sanremese. Dopo attente selezioni ad opera di giurati scrupolosi si è scelta la rosa delle opere in gara. Tra queste, appunto, il romanzo “La melodia sibilante” (366 pagine) della scrittrice Claudia Piano. La professione di Claudia e il contenuto del suo libro confermano che la locuzione latina “nomen omen” è corretta.

 Forte lettrice sin dalla tenera età, appassionata di scrittura, tanto da partecipare in passato ad altri concorsi letterari di tipo nazionali, Claudia coltiva già da piccola anche un’altra arte altrettanto impegnativa e gratificante: la musica. Quest’ultima diventerà la sua professione, così che oggi Claudia Piano è un’insegnante che introduce giovanissimi ed esuberanti allievi nel magico mondo dei suoni. Non è forse un caso, quindi, che la protagonista del romanzo si chiami Giulia Accordi. L’evidente riferimento alla simultaneità dei suoni, l’accordo, sintetizza al massimo il tema della storia: la fusione tra il mondo terreno e quello magico della musica. Il canto melodioso e malinconico di un flauto è il mezzo attraverso cui la magia della musica (quella che nel romanzo l’autrice definisce Musicomagia) ammalia le creature del mondo fisico.

Giulia Accordi viene introdotta nel mondo della Musicomagia ed in questa dimensione parallela, dove alcune cose funzionano al contrario, si rapporterà con un notevole numero di personaggi, affascinanti o meno. La Musicomagia Giulia l’apprende quando comincia a frequentare le lezioni presso l’”Istituto Agrario Alternativo a indirizzo musicale, Armonia” e qui, tra docenti bizzarri e insegnamenti indimenticabili, conosce il senso profondo del sentimento motore della vita: l’amore. L’amore per il giovane Pietro e l’amore, stavolta del tutto amicale, per Camilla. Giovani vite che si incrociano e che crescono in un turbinio di eventi che si dipanano nel corso delle 366 pagine che costituiscono il romanzo. Accordo di voci, storie e sentimenti nella giovane esistenza di Giulia Accordi.

Martedì, 03 Febbraio 2015 | di @Damiana Perrella

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)