Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista agli autori - Imma Cerciello Erika Silvestri

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?
Imma: sono nata a Napoli e cresciuta in un paese appena fuori la città. Il contesto che mi circondava mi ha dato la possibilità di incontrare persone professionalmente "ricche" che mi hanno permesso di approfondire sempre di più questa materia così complessa e affascinante. Alla base una famiglia solida, amorevole e ricca di emozioni che mi ha sempre guidata nella giusta direzione.
Erika: sono nata a Villafranca, un paese in provincia di Verona... in campagna!
Sono figlia di imprenditori agricoli che nella loro vita hanno sempre cercato di diversificare e far crescere l'attività puntando non solo a migliorare la qualità del prodotto ma prestando attenzione alle esigenze di mercato anche sul profilo della salute e benessere.
La grande passione che mi è nata quindi come Nutrizionista mi ha spinto a fare un passo avanti: abbracciare completamente il benessere della persona integrandolo con la mente…
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Non amiamo consigliare agli adolescenti; desideriamo capire quali sono le curiosità, i dubbi, le incertezze, le domande, le difficoltà, le emozioni e poi magari insieme operare una scelta.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Preferiamo pensare che non ci sarà la perdita del libro cartaceo che tante emozioni ha regalato e ancora regala.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Entrambi. Il colpo di fulmine dà la spinta giusta mentre l'amore ponderato permette di mantenere e incrementare la motivazione.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Le persone che incontriamo nei nostri studi. Ogni volta raccontano di percorsi andati male, di risultati raggiunti e poi persi, di un vuoto che lascia una dieta troppo restrittiva e così via. Abbiamo analizzato il problema e siamo uscite dai nostri studi per incontrare le persone nel loro contesto sociale, relazionale, emotivo... Questo ci ha spinte a scrivere un libro "pratico" che possa aiutare le persone nei momenti di difficoltà.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Il nostro libro vuole "accompagnare" chiunque voglia intraprendere un percorso psiconutrizionale.
Raggiungere un obiettivo e mantenerlo: adesso sappiamo che è possibile con la giusta guida.
Questo libro vuole inviare un messaggio importantissimo: posso raggiungere e mantenere il giusto equilibrio psico-fisico.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccola o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Il nostro incontro professionale ha permesso il riemergere della passione per la scrittura; in ognuno di noi c'è una propensione alla scrittura ma con gli incontri giusti si alimenta e viene fuori.
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
L'incontro tra due professioniste che condividono lo stesso obiettivo: il benessere delle persone.
Un giorno mentre ascoltavamo dei pazienti che parlavano del percorso fatto da noi con grande entusiasmo abbiamo pensato: perché non condividere anche con gli altri?
Da lì è nata l'idea del nostro libro.
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
L'entusiasmo, la passione e l'amore per quello che facciamo non lascia spazio al FERMIAMOCI.
I nostri pensieri mai una volta sono stati contrassegnati dall'idea di mollare o di non terminare il nostro libro.
Anche questo è uno dei massaggi che trasmettiamo ai nostri pazienti: andare fino in fondo.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Preferiamo che i lettori si facciano una loro idea sulle nostre letture preferite.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Molto utile soprattutto per chi presenta difficoltà legate alla lettura o all'utilizzo dei testi nelle varie forme. Crediamo che possa essere un valido strumento per avvicinare alla lettura chi non la ama particolarmente. Preferiamo comunque pensare che venga sempre accostata alla lettura "classica".


 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 06 Agosto 2018 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)