Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

10 Giu
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Tiziano Lunardon

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Scrivere mi permettere di esprimere quello che ho dentro molto più facilmente rispetto al parlato..



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

Una buona parte della mia vita reale è presente nel mio libro perché racconta la mia mentalità.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

In quest’opera ho cercato di descrivere realmente tutto quello che rappresenta l'Italia: come un richiamo all'attenzione verso il popolo, con i propri diritti e la dignità umana in merito.




4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

Posso dire tranquillamente che non ho avuto bisogno di combattere, mi è venuto tutto così spontaneo: devo però ammettere che non è stato proprio facile, fare delle critiche anche se sono reali. Sta di fatto che dispiace sempre descrivere cose negative che comportano il male.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

In un' isola deserta, il libro ideale sarebbe quello di Osho che rappresenta la comprensione interiore dello yoga.



6. E-book o cartaceo?

Sia in E-book che cartaceo come mi è stato detto.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Mi è venuta l'ispirazione di scrivere questo libro da qualche anno, perché mi rendevo conto delle situazioni che l'Italia sta vivendo da alcuni anni ad oggi e il miglior modo era di esprimerlo tramite scrittura.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

L'idea di questo libro, ha sempre lo stesso punto di riferimento con questa crisi.



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

Rivela una soddisfazione personale, soprattutto se avrà un buon successo.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Non l'ha letto ancora nessuno.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Penso che una nuova esperienza può sempre dare una speranza che apre gli orizzonti.

 


 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Articoli correlati (da tag)

1 COMMENTO

  • Link al commento Tiziano Lunardon inviato da Tiziano Lunardon

    Un Saluto a tutti: spero che questo libro sia tenuto in considerazione per come è stato realizzato, esprime verità: non parla solamente in forma negativa e disprezzante verso l'Italia; più che altro la invita a trovare dei metodi di risanamento globale e un sistema di vita più adeguato per tutti. La dignità ha un significato, è un diritto che non deve essere calpestato: il popolo ha dato i propri doveri; in un paese democratico come il nostro sono le forze maggiori che hanno il potere di contribuire ai nostri diritti! In fede Tiziano Lunardon

    Domenica, 12 Giugno 2016 16:17

Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)