Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

09 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Renzo De Santis

1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?

Vengo da un sistema di pianeti che esisteva nella costellazione di Orione quattro miliardi di anni fa. Lo stesso sistema da cui deriva tutto ciò che è vivente in questo pianeta. Della mia vita non ho niente da dire, tranne il fatto di averla vissuta normalmente e che rispetto la gran parte dei miei simili, ho sempre saputo di essere immortale. Decidere di scrivere, deriva dall'intenzione, di riuscire nell'intento, di rivelare a tutti gli esseri senzienti esistenti su questo Pianeta, le verità che hanno dimenticato a causa delle loro identificazioni nella materia dell'universo fisico.



2. Nell’arco della giornata qual è il momento che dedica alla scrittura?

Quello dell'ispirazione costruttiva.



3. Il suo autore contemporaneo preferito?

Non leggo mai, tranne le cose che possono alimentare o coadiuvare la mia logica.



4. Perché è nata la sua opera?

Per scopi divulgativi.



5. Quanto ha influito nella sua formazione letteraria il contesto sociale nel quale vive o ha vissuto?

Molto, perché l'ò sempre considerato come il derivato involontario ed imprigionante, che i miei simili non devono continuare a creare.



6. Scrivere è una evasione dalla realtà o un modo per raccontare la realtà?

È il modo di raccontare la realtà che si cela dietro le apparenze dell'universo fisico.



7. Quanto di lei c’è in ciò che ha scritto?

Tutto.



8. C’è qualcuno che si è rilevato fondamentale per la stesura della sua opera?

Io, come entità consapevole fondamentale quella che gli umani definiscono come la loro anima.



9. A chi ha fatto leggere per primo il romanzo?

Un analista della casa editrice, che ha capito bene solo la parte riguardante, l'aspetto socio economico umano.



10. Secondo lei il futuro della scrittura è l’e-book?

Anche, ma ciò che conta, non è come si legge o ci si informa, perché ciò che serve sono i contenuti.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Tutto va bene e serve, nella misura in cui diventa utile.


 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Giovedì, 09 Luglio 2015 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)