Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Apr
Vota questo articolo
(2 Voti)

Intervista all'autore - Simonetta Belloni

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?

Scrivere per me è il bisogno di svuotare la mente da nozioni e dati accumulati nel tempo. L' emozione è quando, riversando le parole che brulicano nella mia mente nel computer, vedo nascere una bella storia che per essere tale, deve innanzitutto farmi divertire, crearmi esaltazione mentre la rileggo e darmi felicità.



2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?

La realtà è la mia creatività e fantasia. Ho messo "the end" a Dominio ma posso svelare che il Ritorno è imminente.



3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.

E' presto detto, espressione al massimo livello.



4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?

I miei racconti nascono già con un titolo, sulla tastiera sotto le mie dita, così semplicemente anche i nomi dei vari capitoli.



5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?

Porterei sicuramente un manuale di sopravvivenza visto che mio marito è convinto che senza di lui non saprei cavarmela ma gradirei anche avere accanto un grande autore del passato, Gabriele D'Annunzio, eclettico, geniale...ed amante perfetto.



6. E-book o cartaceo?

Tutti e due ovviamente ! Il primo per la praticità, la seconda opzione , per chi, sfogliando un libro prova ancora un brivido di piacere.



7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?

Io ho il dono di percepire molto dalla vita, colgo le sfumature insomma e mi sembra un vero peccato perderle senza dare opportunità a chiunque di parteciparvi.



8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?

Sul terrazzo di un rifugio alpino, il sole mi scalda il viso, mi lascio andare ed il silenzio della montagna mi avvolge, ad un tratto mi sembra di captare un sussurro, una confessione tra due sconosciuti ( è sempre più facile aprire i nostri cuori ad una persona che non si conosce ), ascolto ! Ed ecco che nasce un idea... potrei scriverne un libro !



9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?

Bisogna avere coraggio per scrivere, ogni lettore capirà a suo modo e potreste essere fraintesi ma il potere della mente è sempre affascinante e supera ogni paura.



10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?

Ovviamente mio marito, la persona a me più vicina.



11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?

Tutto è lecito per aiutare le persone che non hanno la fortuna di poter fruire di una classica lettura. Ma nessuna pietà, per chi decide che la lettura non può far parte della sua vita solo per pigrizia.  

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 13 Aprile 2015 | di @BookSprint Edizioni

Articoli correlati (da tag)

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)