Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

Non voglio, voglio, lo faccio

Sabato, 17 Febbraio 2018 13:48
Amore giovanile e primi approcci tra i sessi; questo e altro in “Non voglio, voglio, lo faccio”, l’ultimo romanzo dell’autore Fabrizio Fiorita, che ha affidato il suo lavoro alle cure della Casa Editrice BookSprint Edizioni e redendolo disponibile al grande pubblico anche nel formato digitale.

 

Nella Genova dei primi anni ’60 vivono Amina, studentessa dell’ultimo anno del Liceo Classico che, vergine, arde dal desiderio di concedersi al suo fidanzato, Fabrizio, che però non prende mai l’iniziativa. Ma cosa fare quando, a quasi 20 anni lui e 18 compiuti lei, risultano ancora minorenni per le leggi dell’epoca?

 

Il lettore verrà subito attratto dalla storia di Amina: fin dalle prime pagine, risulta chiarissimo il desiderio di Amina verso il suo fidanzato che, al contrario, sembra non desiderarla. Una storia avvincente, quindi, che tratta in maniera disinvolta un tema spesso considerato un tabù, ma che in fondo fa parte o ha fatto parte di ognuno di noi: il desiderio, la voglia di unirsi fisicamente alla persona che si ama, le prime esperienze adolescenziali. Una narrazione disinvolta e soprattutto esplicita, quella dell’autore, senza mezzi termini, quasi a voler comunicare al lettore che è bello esprimersi in maniera diretta e parlare di argomenti “scabrosi”, ma che dopotutto fanno parte della nostra realtà.
Pubblicato in Comunicati Stampa

Intervista all'autore - Fabrizio Fiorita

Sabato, 17 Febbraio 2018 13:41
1. Ci parli un po' di Lei, della Sua vita. Da dove viene? Come e quando ha deciso di diventare scrittore?
Classe 1942, nato sfollato in un paesino dell'entroterra ligure-piemontese, mentre gli Alleati bombardavano Genova, la mia città.

Infanzia coccolatissima da due genitori che avevano perso altri due figli sotto un bombardamento Alleato di Alessandria, che aveva distrutto una scuola ed un asilo uccidendo molte suore e ventotto bambini.
Perdo mio padre a sedici anni. La mancanza della mia guida morale mi fa un po' sbandare, mi do alla politica e comunque mi diplomo a tempo giusto.
Una cotta, una delusione, il giorno dopo mi arruolo nell'Esercito, dove presto servizio attivo per trentacinque anni, più altri cinque in Ausiliaria.
Non ho mai "deciso" di diventare scrittore. Ho solo scritto, poi un'amica ha creduto in me e mi ha spinto a pubblicare.

 
Pubblicato in Interviste agli Autori

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)