Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

03 Nov
Vota questo articolo
(1 Vota)

93 giorni per rinascere

Ucraina, proteste popolari, caos, resistenza. L’autore Gabriele Bernardelli nella sua Opera dal titolo “93 giorni per rinascere” farà viaggiare i lettori su due binari paralleli, tra cronaca giornalistica e narrativa. Edito dalla Casa Editrice BookSprint Edizioni, il testo è acquistabile anche in formato digitale.
 
A novembre 2013 si verificano una serie di proteste popolari pacifiche contro il presidente Janukovych sfociate nella occupazione di Piazza Indipendenza a Kiev (già teatro della Rivoluzione Arancione del 2004) da parte di giovani pro-Europa. La polizia per la prima volta spara sui manifestanti e lascia a terra oltre 100 morti e 700 feriti.
 
L’opera conduce per mano il lettore nella comprensione di un periodo storico cruciale per la storia della nazione Ucraina. Partendo dall’asettica cronaca dei fatti, l’Autore porta alla comprensione di un meccanismo articolato e finalizzato all’interesse del singolo e della sua famiglia. Ma il singolo, per quanto scaltro e potente, nulla può contro l’orgoglio e la determinazione di un popolo intero, perché il popolo oppresso e affamato di libertà riesce sempre ad alzare testa. Nonostante tutto.
 
L’opera è molto interessante e coinvolge il lettore con la spiegazione particolareggiata delle varie situazioni e del loro evolversi nel tempo. Vissuti personalmente gli scontri di piazza, l’Autore riesce a comunicare con passione le sue idee coinvolgendo chi legge nelle sue considerazioni. Non un asettico trattato di storia, quindi, nemmeno un romanzo di pura immaginazione, ma un’appassionante via di mezzo tra i due generi che riesce a colpire la mente e coinvolgere il cuore.
 
Nato a Verona nel febbraio del 1953, dopo aver trascorso alcuni anni nel Seminario Vescovile della città natale si iscrive all’Università di Padova alla facoltà di Medicina e Chirurgia, Gabriele Bernardelli vince una borsa di studio e si trasferisce in USA dove si laurea in Giurisprudenza. Si trasferisce nel 2000 in Bosnia Erzegovina in collaborazione con American Bar Association, poi, dal 2000 inizia ad operare in Ucraina dove rimane fino al 2017. A Kiev ha scritto “Notizie dall’est europeo” per Fox News. Dal 2018 ha deciso di dedicarsi totalmente alla scrittura. Autore di un altro libro: “Un uomo da ricostruire”.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)