Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

15 Ott
Vota questo articolo
(0 Voti)

La volpe di fuoco

La libertà. Cos’è davvero? È possibile agognarla e infine raggiungerla? Può bastare il solo viaggiare con la mente per sentirsi liberi di spaziare ovunque si voglia? La libertà è evasione? È uscire fuori dagli schemi grigi e cupi di una società che sembra non starci più bene? Si racconta provando a rispondere a queste ed altre domande Alessandro Pagni in “La volpe di fuoco”, una raccolta di poesie edita dalla BookSprint Edizioni. L’opera, disponibile nel classico formato della brochure cartacea, è una fuga dall’ordinario, per rifugiarsi nella pace della natura e di alcuni legami sociali.
 
La silloge permette al lettore di viaggiare con la mente e di riflettere sia in astratto che in concreto sul valore della natura e sul ruolo dell’uomo nella società. La serenità, desiderata e anelata dallo scrittore, diventa il perno trainante di quest’opera ricca di pathos, emozione e voglia di vita. Attraverso le poesie si può evadere, si può scappare dalla routine e dalla tristezza e trovare il proprio posto nel mondo, quel posto al sole a cui tutti aspirano dopo essersi risollevati dai momenti difficili dell’esistenza.
 
In sole 40 pagine Alessandro Pagni riesce a dare un senso a tutto questo. Le sue poesie, libere da schemi e preconcetti, non spingono sulla musicalità e sulla ricerca forzata della rima, piuttosto si concentrano sul contenuto, che spazia tra tematiche interessanti e moderne quali l’amicizia e il ruolo della famiglia, e che è palesemente il punto di forza dello scrittore, nonché un inno alla resilienza. Le sue parole sono il suo sentito, la sua anima che cerca di venire fuori per sopravvivere e sollevarsi dal torpore della società.
 
Nato a Prato il 27 marzo del 2001, Alessandro Pagni è il giovane autore di “La volpe di fuoco”. Dopo gli studi presso il Liceo Statale Cicognini-Rodari, dove studiò anche il grande poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio, ha cominciato a mettere nero su bianco le sue idee e i suoi pensieri, che già aveva dimostrato di avere con uno spiccato senso artistico nel corso della sua adolescenza.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Altro in questa categoria: « Rimando Orazio e Augusto »

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)