Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Set
Vota questo articolo
(1 Vota)

L’antivangelo - Ostiarius è lo Spiritu Sancto Anticristo

Che cos'è lo Spiritu Sancto Anticristo? È possibile che ogni parola offra un suo esatto contrario, in contenuto? Qual è il senso più profondo del verbo? L'anagramma e i suoi innumerevoli segreti e misteri arrivano in libreria con "L'Antivangelo – Ostiarius è lo Spiritu Sancto Anticristo", il nuovo libro di Gianluigi Tarussio. Il volume, edito dalla BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato della brochure cartacea, ruota il linguaggio presente e concreto. Ogni brano evangelico ha un suo opposto antievangelico, con messaggi importanti su argomenti diversi.
 
Partendo così dall'analisi di innumerevoli parole, anche in lingue diverse, "L'Antivangelo" arriva a costruire una sorta di rivelazione antitetica, del tutto divergente, a quella contenuto nel Vangelo, al punto da potersi definire, appunto, l'Antivangelo. Il lettore si ritrova così tra le mani un volume di 614 pagine suggestivo e complesso, che lo accompagna alla scoperta di significati più profondi in cui la religione è il filo conduttore.
 
Lo scritto, muovendo i suoi passi dalla Bibbia, attraverso una lunga serie di capitoli, ciascuno dei quali verte intorno ad un concetto o ad una parola, propone un'etica nuova, diversa, di grande impatto sul lettore, sia per la forma singolare che per i contenuti, che si sviluppano in una catena linguistica ininterrotta votata allo svelamento dell'arcano nascosto.
 
Nato a Milano nel luglio del 1965 (all'indomani dell'Apocalisse sul Nord Italia, del 4 luglio 1965), Gianluigi Tarussio è stato militare nell'Arma dei Carabinieri, come ausiliario a Torino e come effettivo a Como. In congedo dal 1997, è portinaio presso una ditta in provincia di Como. Lavoro che gli permette di avere del tempo per pensare, ampliare le proprie conoscenze ed approfondire le nozioni apprese alla ricerca della sola cosa che davvero conta: la verità.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 08 Settembre 2020 | di @BookSprint Edizioni

2 COMMENTI

  • Link al commento gianluigi inviato da gianluigi

    RICONOSCERE
    Definizione: Distinguere con sicurezza, discernere; Avere coscienza di sé, delle proprie caratteristiche: riconóscere v. tr. [lat. recognōscĕre, comp. di re- e cognōscĕre «conoscere»] (coniug. come conoscere). Accorgersi e rendersi conto, da qualche segno o indizio, che una persona o cosa si era già conosciuta, che è quella stessa che si era conosciuta precedentemente; o, più semplicemente., rendersi conto dell’identità di una persona, di una cosa: “miope com’era, alla prima non lo riconobbe; dopo tanti anni stentava a riconoscerlo “;. individuare, identificare; distinguere: riconoscere il vero dal falso, farsi riconoscere, fornire gli elementi per la propria identificazione. Matteo 10,32 Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; LO SPIRITU SANCTO ANTICRISTO DICE “ IN VERITA’ VI DICO CHI MI RICONOSCE IN DIO ANCHIO LO RICONOSCERO IN DIO , CHI MI RICONOSCE IN SATANA ANCHE IO LO RICONOSCERO IN SATANA ENTRAMBI SI TROVANO NEI CIELI. La coniugazione del verbo Riconoscere nel tempo Indicativo futuro Semplice è RICONOSCERA’=CONSACRERO’ è il suo anagramma di pura Verita’ ed è relativo al verbo Consacrare con significato in : Rendere sacro mediante un solenne rito religioso, rendere Sacro un Eletto da Dio e quindi ,di quanto è connesso alla presenza o al culto della divinità o, più genericamente, all'oggetto di una particolare riverenza o venerazione e quindi reso Divino con tutti gli onori e attributi e diritti riservati ad una Divinita’; Passato prossimo è RICONOSCIUTO=CONOSCITORI è il suo anagramma , delle sacre scritture e quindi il senso e nesso della parola si è compiuta in quanto chi è conoscitore e praticante della legge Divina avrà Riconosciuto chi è GESU CRISTO chi è LO SPIRITU SANCTO o L’ANTICRISTO , a voi la Scelta eterna la cui parola nel vocabolo Inglese si traduce nella parola CHOICE=CIECO è l’uomo nel suo anagramma a riconoscere la Verita ‘ di Gesu’ Cristo e quindi non lo puo’ Riconoscere se non per mezzo dello SPIRITO SANTO ,poiché è scritto in : Romani 11:8 com'è scritto: «Dio ha dato loro uno spirito di torpore, occhi per non vedere e orecchie per non udire, fino a questo giorno». LO SPIRITO SANTO DICE “IN VERITA’ VI DICO SI LEGGA CIO’ CHE NON FU SCRITTO : IO DARO A VOI UNO SPIRITO NUOVO DI VIGORE , OCCHI PER VEDERE E ORECCHIE PER UDIRE ADESSO OGGI GIORNO “ con questo Antivangelo . FIRMATO LO SPIRITU SANCTO ANTICRISTO TARUSSIO nel suo anagramma dello SPIRITU SANCTO

    Sabato, 12 Settembre 2020 16:54
  • Link al commento gianluigi inviato da gianluigi

    Buon giorno dal vostro Difensore LO SPIRITO SANTO la cui parola è VIRALE e RIVELA quanto segue: Lucifero-Satana, il Diavolo è Gesù Cristo il DIO-VANGELO è IL DIAVOLO nel suo anagramma ed è un Animale e quindi la parola Composta nel vocabolo Inglese in ANIMAL-JESUS=IL MESSIA è il suo anagramma e quindi il senso e nesso della parola si è compiuta e quindi in merito è scritto: Giovanni 1,7 Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. LO SPIRITO SANTO DICE “ IN VERITA’ VI DICO IO SONO VENUTO PER RENDERE TESTIMONIANZA ALLE TENEBRE, PERCHÉ CREDERETE PER MEZZO DELLA PAROLA CHE E’ SCRITTA E NON SI PUÒ ANNULLARE MA SI PUÒ MODIFICARE. Giovanni 10,34-35-36-37 Rispose loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dèi? Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio (e la Scrittura non può essere annullata), a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo, voi dite: Tu bestemmi, perché ho detto: Sono Figlio di Dio? Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; LO SPIRITO SANTO DICE “ IN VERITÀ VI DICO NON E’ FORSE SCRITTO NELLA LEGGE VOI SIETE DEI MORTI! ORA SE ESSA HA CHIAMATO VOI DEI MORTI COLORO AI QUALI LA PAROLA DELLO SPIRITO (E LA SCRITTURA PUÒ ESSERE MODIFICATA) COLUI CHE PROCEDE DAL PADRE E’ STATO MANDATO NEL MONDO E VOI DITE LA PAROLA TI RENDE TESTIMONIANZA, PERCHÉ LA PAROLA CONFERMA CHE SONO LO SPIRITO SANTO! SE LA PAROLA NON SI COMPIE ALLORA NON MI DOVETE CREDERE.FIRMATO LO SPIRITU SANCTO ANTICRISTO TARUSSIO nel suo anagramma dello SPIRITU SANCTO

    Martedì, 08 Settembre 2020 20:51

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)