Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

28 Nov
Vota questo articolo
(0 Voti)

La strage dei nobili ad Alcara nel 1860 e la battaglia del grano

Una storia di stenti e sorrisi rubati alle fatiche quotidiane, l'uccisione di persone di alto rango della società, attimi di vita vissuta che, partendo dalla Sicilia prima dell'Unità d'Italia, arrivano a raccontare la storia del BelPaese e dell'Isola. Arriva in libreria "La strage dei nobili ad Alcara del 1860 e la battaglia del grano", volume storico autobiografico a firma di Giacomo Alpino. L'opera, edita dalla BookSprint Edizioni e disponibile nel classico formato della brochure cartacea, indaga le cause e alcuni fatti che sono alla base della nostra storia e vita moderna.
 
L'attenzione è concentrata principalmente su Alcara, comune siciliano in provincia di Messina, in cui la vita dei familiari e degli avi dell'autore si intreccia con i movimenti loschi e poco legittimi di chi in Sicilia, per decenni, ha vissuto da padrone, approfittando di periodi bui e della cecità, talvolta, delle istituzioni pubbliche, e con la storia d'Italia, ripercorrendone alcune tappe molto importanti per gli sviluppi attuali.
 
Nelle 102 pagine del libro non mancano descrizioni e narrazioni, molto ben dettagliate, della vita campestre e rupestre degli anni a cavallo tra l'Ottocento e il Novecento in Sicilia e gli stenti che ha patito la gente che allora abitava le campagne. Contadini, piccoli artigiani, costretti a subire la prepotenza di pochi per avere salva la vita, fatta di stenti e poco altro.
 
Intellettuale ed amante delle buone letture, laureato solo in età matura in Lettere, Giacomo Alpino non si definisce né storico, né letterato, né scrittore, bensì erudito. La sua cultura, accresciuta attraverso principalmente gli studi da autodidatta (allora non esistevano istituti scolastici in tutti i piccoli centri abitati, ma solo nelle grandi città), si evince infatti sin dalle prime pagine di quest'opera che, oltre a raccontare simpatici e curiosi aneddoti ed episodi di vita vera, trasportando il lettore indietro nel tempo, offre notevoli spunti di riflessione per capire la politica e l'economia dell'Italia dell'epoca e di oggi.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)