Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Lug
Vota questo articolo
(4 Voti)

Scarpe basse da uomo

I pregiudizi, la prevaricazione e la violenza sulle donne nell'Italia di fine anni ’50 sono solo alcuni dei temi trattati in “Scarpe basse da uomo” il libro scritto da Mariella di Bisceglie e pubblicato per la casa editrice BookSprint Edizioni nel duplice formato cartaceo/e-book.

In un paesino del Sud, la vita per Anna, la protagonista, sembra scorrere come sempre, scandita dagli impegni e dai doveri quotidiani, nonché dai pregiudizi verso la sua condizione femminile e di storpia a causa di un difetto che dalla nascita la segna agli occhi del mondo di paese.

La morte della sorella sarà il punto dal quale la sua dignità di donna riemergerà e Anna comincerà a lottere per avere giustizia dell’omicidio della sorella, superare il suo complesso fisico e realizzare il suo sogno lavorativo e di donna, affermandosi a dispetto di tutti i pregiudizi.

 “Scarpe basse da uomo” è un romanzo che seppur è ambientato in un mondo in parte trascorso, racconta forme di prevaricazione del mondo maschile su quello femminile non lontano nel nostro tempo. La protagonista è un’eroina che non accetta il suo ruolo definito da secolari tradizioni e a dispetto dei pregiudizi e nella tragedia che la colpisce e ferisce, trova la forza per non piegarsi ed emanciparsi come donna e come professionista. Il vezzo delle scarpe con i tacco che per il suo difetto le avevano scoraggiato a calzare, sono il simbolo della sua ritrovata dignità di donna, così come il suo laboratorio è la via all'affermazione professionale ed all'indipendenza dai ruoli che i maschi della famiglia e del paese prevedono per le loro donne.

Nata a Corato (BA), Mariella Di Bisceglie vive dai tempi dell'università a Roma dove insegna Scienze Motorie presso il Liceo Classico Seneca. È sposata e ha due figlie. Sin da piccola è stata sempre portata per la scrittura. Da docente di scuola media ha realizzato alcuni testi teatrali che sono stati rappresentati dai suoi alunni. Dietro esortazioni e incitamenti dei suoi famigliari, di amici colleghi che hanno letto i suoi scritti, finalmente nel 2012 ha pubblicato il suo primo romanzo intitolato Donne a mezzo marito. Oggi è alla sua seconda pubblicazione mentre ha già pronte altre storie e una raccolta di poesie.

Nel romanzo c’è il binomio buona narrativa e impegno morale che mette in evidenza la condizione della donna nei piccoli paesi del Meridione, fatta di pregiudizi, ataviche sottomissioni e subalternità verso il mondo maschile. Una lettura piacevole e attuale. 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Martedì, 14 Luglio 2015 | di @BookSprint Edizioni

Altro in questa categoria: « Kronos Sette piccole storie »

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)