Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Ott
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Paolo Oieni -

Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Principalmente scrivere, per me, significa fissare quello che mi passa per la testa in quel preciso momento, cercando di tradurre in parole la gioia, il dolore, lo stupore, la consapevolezza di un attimo
 
Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Praticamente tutto
 
Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Nel corso degli anni ho sentito il desiderio di scrivere e per un bel po' è stato solo uno sfogo personale; col passar del tempo, e aumentando la produzione, ho voluto far leggere i miei scritti ad amici/he e colleghi/e ottenendo praticamente sempre riscontri positivi e incoraggiamenti a pubblicarli; la partecipazione a qualche concorso, dove ho ottenuto riconoscimenti, ha fatto crescere la soddisfazione e cadere la ritrosia, fino a farmi decidere a raccogliere (quasi) tutte le poesie scritte in una pubblicazione che potesse raggiungere il maggior numero di persone possibile, non solo fra amici e conoscenti ma anche fra le numerose anime poetiche al momento sconosciute; insomma, spero di ottenere gratificazione, ma più ancora compartecipazione
 
La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con sé stesso per deciderlo tra varie alternative?
È stata semplice: molte poesie di questa raccolta sono sogni e/o visioni con il conseguente risveglio, non sempre piacevole
 
In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Leggo un po' di tutto per cui non mi è possibile scegliere un solo libro o autore;
se fossi in un'isola deserta forse ancora più del solito vorrei distrarmi e quindi sceglierei un libro fantasy
 
Ebook o cartaceo?
Sono anziano, quindi affezionato al cartaceo
 
Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Non ho deciso di intraprendere la carriera di scrittore; scrivo per me stesso e per suscitare interesse, magari stimolo, negli altri, senza velleità particolari
 
Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Non è un romanzo e non ci sono aneddoti; l'idea di pubblicare questo libro è maturata col tempo, un po' come sfida personale e un po' come speranza di lasciare una traccia
 
Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Curiosità e apprensione in questa prima fase; un certo qual senso di inadeguatezza per l'ambiente nuovo e sconosciuto, ma speranza di gratificazione
 
Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Amiche e colleghe hanno letto le prime poesie, magari incuriosite da quelle "personalizzate" che non sono presenti in questa raccolta
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Vedo l'audiolibro sicuramente positivo per casi particolari, ma resto affezionato al libro in formato cartaceo

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2023 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)