Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

08 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Giulio Salamiti -

Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato a Ceppaloni (BN), dove i miei genitori si rifugiarono perché nel 1944 Benevento fu bombardata ripetutamente.
Di adozione casertano dall'età di 2 anni fino alla maggiore età ove ho vissuto e conosciuto moltissimi amici.
 
Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Ce ne sono tanti, comunque consiglierei " La collezionista di sogni " di Valentina Bellucci. I ragazzi sono portati a sognare.
 
Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’eBook?
Oggi tutto è basato sull'informatica, sui videogiochi, sul digitale etc..etc.. I ragazzi sono quasi tutti provvisti di PC, tablet, cellulari, quindi avranno più attitudine di leggere in forma e-Book che in forma cartacea.
 
La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Potrebbe essere anche un colpo di fulmine, ma sicuramente un amore ponderato. Si decide di scrivere qualcosa, come per esempio una poesia, quando già nella mente senti di estrinsecare quello che il tuo cuore ti suggerisce in momenti particolari e magici. Io da ragazzo ero sensibile e le poesie mi piacevano molto, e ispirandomi alla natura, quando immaginavo un luogo, quasi fiabesco, come un bosco ricco di animali, scoiattoli, daini, uccelli, con rii e ruscelli, mi veniva spontaneo scrivere dei versi.
 
Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Il desiderio di far conoscere la bellezza della poesia a chi è sensibile d'animo.
 
Quale messaggio vuole inviare al lettore?
In alcune mie poesie potrà trovare ciò che io ho voluto esprimere inerente alla società in cui viviamo. Molte sono le ingiustizie, molte sono le false verità in questo mondo che non ritrova più un suo equilibrio morale e umanitario.
 
La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
No, ho preso coscienza pian piano quando avevo 18 anni.
 
C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Nel momento in cui ho raggiunto un certo numero di poesie pronte ad essere elaborate come libro.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)