Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

30 Mag
Vota questo articolo
(1 Vota)

Intervista all'autore - Adriano Roggero

Parliamo un po’ di Lei, dove è nato e cresciuto?
Sono nato a Vevey, in Svizzera francese, sulla riva del lago Lemano (lago di Ginevra). Prima dell'età scolare mi sono trasferito con la famiglia in provincia di Torino, vicino ai laghi di Avigliana.
Qui ho frequentato le scuole elementari e medie, che sto ancora frequentando (terza media).
 
Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
beh, sicuramente il mio! Perché non è mai noioso, non è troppo lungo da leggere ed è "istruttivo" per chi è interessato alle belle auto, dei bei luoghi da scoprire nel mondo (quasi tutte città che ho visitato) e ...armi e tecniche di combattimento interessanti e utili.
 
Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Anche se sono un bambino... o adesso dovrei definirmi ragazzino... adolescente, mi ritengo un po' vintage. A me piacciono molto i cartacei, anche libri antichi e non sono molto social...
Però... ammetto che la versione elettronica ha un sacco di vantaggi e può dare molte possibilità, come ad esempio la versione Epub3 (che gira su iPad ad esempio) dove si può integrare la colonna sonora del libro e sfogliando le pagine far cambiare in automatico la musica. Come ad esempio nella versione iTunes del romanzo "La Vendetta della IX".
 
La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Nel mio caso si può parlare di colpo di fulmine... eravamo io ed una vecchia macchina da scrivere Olivetti... e con quella ho scritto il mio primo racconto giallo (che era un compito datoci in prima media dalla nostra Prof di italiano). Poi mi sono appassionato a farne anche una bella copertina e dopo averlo consegnato è piaciuto così tanto che i miei compagni di classe me ne hanno chieste altre copie.
 
Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
Durante il lockdown dell'inverno 2020/2021, a seguito del successo del mio racconto giallo (Assassinio sul Jumbo), io e la mia compagna di classe Isotta abbiamo deciso di comune accordo di realizzare un romanzo giallo. Abbiamo usato la nostra fantasia, le nostre passioni, le nostre aspettative... vi racconto un aneddoto su Isotta: lei, da più piccola, diceva che "da grande avrebbe voluto fare la sicaria della CIA per poter uccidere persone ed essere pagata bene"
 
Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Che tutto ciò che sembra lineare potrebbe nascondere delle verità che non appaiono subito lampanti.
Fake news, cattivi che in realtà sono i buoni, buoni che in realtà sono cattivissimi, doppio gioco, ecc...
Ma che la coerenza premia, come ad esempio il personaggio principale "Herman Miller"
 
La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Le cose sono abbastanza coincidenti avendolo scritto a 12 anni...
 
C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Certo! La scrittura di questo romanzo mi ha permesso di conoscere meglio la mia amica "e socia" Isotta. Per ispirarci di più ci siamo, alla fine dei lockdown, visti dal vivo a casa mia e siamo saliti su auto sportive e giocato a SoftAir.
 
Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Mai. Avevo tutto molto ben chiaro ed anche Isotta ha dato il suo contributo (l'idea della realizzazione delle illustrazioni a inizio capitoli).
 
Il suo autore del passato preferito?
Ian Fleming tra gli stranieri, Filippo Tommaso Marinetti tra gli Italiani.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Penso che sia una cosa fondamentale per diffondere la letteratura, visto che specialmente gli adolescenti non hanno mai tempo di fermarsi a leggere ma hanno sempre gli auricolari nelle orecchie.
Però deve essere curato nei dettagli, nel mio caso ci dovrebbero almeno essere tre voci: una femminile, una maschile ...per i discorsi diretti; una terza voce narrante (non importa se maschile o femminile). Inoltre si potrebbe anche utilizzare la colonna sonora di sfondo... che è stata composta per il mio romanzo.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 30 Maggio 2022 | di @BookSprint Edizioni

1 COMMENTO

  • Link al commento Luciano inviato da Luciano

    Un romanzo giallo ... una spy story internazionale che ha tutti i contenuti della vera spy story!

    Sorprendente, soprattutto vista l'età degli autori!

    Bravi! Speriamo ci sia un sequel!

    Martedì, 07 Giugno 2022 14:16

Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)