Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

26 Apr
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Marco Marchese -

Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Nel momento in cui prendo la penna in mano ed inizio a scrivere ciò' che ho nella testa entro in automatico in un mondo parallelo fatto da un mix di emozioni, inizio a scrivere tutto il mio bagaglio di esperienza fatta in questi ultimi 10 anni di passione,
(si la chiamo passione e non lavoro perché il mio non è un lavoro ma pura passione nell'aiutare la persona che si vuole affidare a me a realizzare il suo grande obiettivo)
 
Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
TUTTO.... nel retro di copertina ho scritto una frase: " hai mai pensato di toglierti la maschera che indossi ogni santo giorno per piacere agli altri? ", purtroppo tutti noi al mattino quando usciamo di casa indossiamo una maschera che nasconde tutte le nostre debolezze, paure, frustrazioni ecc.… ecco io credo che nel momento in cui decidi di toglierti questa maschera ed essere te stesso sempre ti cambierà la vita. Di conseguenza io nel mio libro riporto esempi, esercizi, e spiegazioni del perché sia fondamentale essere se stessi.
 
Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Scrivere quest'opera per me racchiude il mio primo decennio di questa professione, con l'obiettivo di poter aiutare il lettore a prender consapevolezza dei suoi mezzi ed anche dei suoi ostacoli.
 
La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
E' stato un vero colpo di fulmine.
Un giorno mi sveglio e ho pensato che era giunto il momento di dare un titolo alla mia opera, inizio a scrivere nella chat di WhatsApp nel gruppo family 6/7 titoli che mi erano usciti così, di getto,( l'avessi mai fatto, ognuno ha dato la sua opinione una diversa dall'altra) ma capivo che non ero innamorato di quei titoli, arrivato a sera decido che non sarei andato a dormire se non avessi trovato il titolo, avevo ben chiaro quale fosse il messaggio che volevo trasmettere ai miei lettori, ma non trovato la frase che mi piacesse, quando ad un tratto mi si è accensa la lampadina, e mi sono letteralmente innamorato del titolo che avevo appena scritto
" L'inconscio realizza i tuoi fallimenti"
 
In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
In un’ipotetica isola deserta, mi porterei sicuramente questo libro: " Pensa in modo intelligente" di Richard Bandler
 
Ebook o cartaceo?
Io sono follemente innamorato del cartaceo, quindi per me vince e vincerà sempre la carta.
 
Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
La mia non è una carriera da scrittore, fra i vari obiettivi della vita avevo il sogno di scrivere un libro che raccontasse in maniera più' chiara e semplice possibile i concetti del mio operato.
 
Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
L'idea di questo libro nasce da diversi miei clienti / amici che negli anni mi hanno sempre chiesto di scrivere un libro sul mio operato, in cosa si occupa un mental coach
 
Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
E' un emozione molto bella, se poi potrà aiutare i lettori a prendere consapevolezza dei loro mezzi ed anche dei loro ostacoli avrò fatto centro
 
Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Le prime due persone al quale ho inviato la bozza definitiva sono state mio papà e mia moglie.
Mio papà, perché' avevo il piacere di avere un suo feedback come semplice lettore, mia moglie invece mi sembrava il minimo dopo tutte le nottate in bianco che le ho fatto passare in quel mese e mezzo che scrivevo
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Credo che sia un'ottima opportunità 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)