Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

06 Dic
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Maria Rosaria Malafronte -

Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Scrivere per me rappresenta lo strumento perfetto per dare vita a ciò che si ha dentro, di cui a volte se ne ignora persino l'esistenza, pensieri, paure, e immagini.
L'emozioni che si possono provare sono innumerevoli, ma non posso esimermi dal non descrivere il senso di libertà, di leggerezza, di ottimismo che si realizza attraverso l'emozionante pensiero di aver offerto in qualche modo il proprio contributo.

 
Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Della mia vita personale e reale non c'è molto, ma certamente il libro è frutto di esperienze professionali attraverso le quali è stato possibile condividere con le donne, le gravi difficoltà che vivono senza un giustificato motivo.
 
Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Ciò che posso affermare con estrema certezza è che, attraverso il mio contributo volutamente creato in forma umile e semplice ho inteso offrire la possibilità a uomini e donne di affrontare con responsabilità una separazione senza conseguenze che sfocino in atti crudeli e irreversibili , e scrivere questo libro per me significa concedere a me stessa la mera consapevolezza di poter salvare anche una sola donna o un solo uomo dal subire/compiere atti indescrivibili e inaccettabili.
 
La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con sé stesso per deciderlo tra varie alternative?
In realtà non ho mai avuto alcuna difficoltà, tutto è stato chiaro sin dall'inizio.
 
In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Beh! in considerazione delle materie di cui sono innamorata, altro non vorrei che testi giuridici e di criminologia.
 
Ebook o cartaceo?
Credo che entrambi siano importanti, ciò che può determinare la scelta è l'uso.
 
Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittrice?
In realtà non ho mai deciso di scrivere e di intraprendere la carriera dello scrittore, ma il desiderio di fare qualcosa che potesse in qualche modo aiutare, ha generato in me un forte desiderio di scrivere
 
Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Uno dei tanti è ricompreso nella mia esperienza professionale, dove ho assistito due coniugi che volevano separarsi, occupandomi di entrambi allo stesso modo, ponendo la massima attenzione sulla rabbia che per motivi diversi dimorava tanto in uno quanto nell'altro. Per mezzo di discorsi pratici, sono giunta a rendere entrambi consapevoli per il bene comune di dover assumere atteggiamenti quanto meno civili, così quando si sono stretti la mano e hanno addirittura deciso di festeggiare la loro separazione ho capito che non potevo che essere orgogliosa del mio operato
 
Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
È veramente emozionante.
 
Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Ovviamente mio marito.
 
Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Penso che sia una cosa straordinaria, oggi siamo tutti costantemente di corsa e raramente ci si può godere un momento di relax in compagnia di un bel libro, ma avere la possibilità di poterlo conoscere ascoltando è magnifico.

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

 

Ultimi Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)