Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

23 Ago
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Luigi Patteri

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Un buon passatempo dove puoi tranquillamente esprimere i tuoi pensieri al di sopra di una qualsiasi etichetta o forzatura.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
Essendo il racconto basato sulla pura fantasia, quindi contraria alla realtà, non rappresenta nulla nella mia vita reale, ma vuole solo essere un modo di evasione da essa.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Non saprei ben spiegare, ma penso sia una voglia matta di evasione da una realtà che ogni giorno si fa sempre più complicata.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Devo confessare che è stato facile, diciamo quasi spontaneo e leggendo il romanzo, già dalle prime trame si può capire come è nata l'idea del titolo.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
Indubbiamente "L'isola misteriosa" di Jules Verne, perché è ricco e abbastanza movimentato, interessante anche sulla parte di tante scoperte scientifiche.
 
6. Ebook o cartaceo?
Sono un tradizionalista quindi, preferisco il cartaceo.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Nella mia vita ho avuto la fortuna di leggere tanti libri per lo più di avventure, ho solo voluto provare ed eccoci.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Bella domanda! Dovrei ripercorrere tutto il cammino a ritroso, cioè trovare quale sia stata la scintilla, mah... forse in alcuni appunti scritti per caso e rileggendoli e dando il La alla intera stesura del racconto. Un aneddoto? Si senz'altro l'incontro con la carovana di Tom Sanders, un caro amico di Sammy, si è stato il momento che mi ha spinto all'intero completamento del racconto.
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Durante la stesura, non ho pensato a questa ipotesi, ma solo dopo aver scritto la parola fine sul foglio ed averlo riletto. Per quanto riguarda il libro? Beh... devo ancora realizzare.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
Sinceramente? ...nessuno.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Dovreste prima illuminarmi, ora come ora, non so cosa rispondervi.
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 

Lunedì, 23 Agosto 2021 | di @BookSprint Edizioni

Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)