Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

13 Ott
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Diego Renzo Pezzucchi

1. Che cos’è per Lei scrivere, quali emozioni prova?
Comunicare, trasferire e raccontare soprattutto ciò che, nel tempo, la tua mente ha fotografato e memorizzato d'importante.
La soddisfazione di essere riuscito a lasciare traccia di qualcosa ritenuta significativa.
 
2. Quanto della sua vita reale è presente in questo libro?
In percentuale, almeno il 70%.
 
3. Riassuma in poche parole cosa ha significato per Lei scrivere quest’opera.
Esternare i propri pensieri e le riflessioni.
 
4. La scelta del titolo è stata semplice o ha combattuto con se stesso per deciderlo tra varie alternative?
Nel mio caso, è stato semplice; adottando l'utilizzo della "rima baciata" il titolo "RIMANDO" mi è sembrato immediatamente il più appropriato. L'unico piccolo dubbio ha riguardato i tre significati diversi che può assumere la parola in argomento.
 
5. In un’ipotetica isola deserta, quale libro vorrebbe con sé? O quale scrittore? Perché?
I Promessi Sposi, meglio ancora il suo grande autore: Alessandro Manzoni. Uno scrittore superbo, con un lessico forbito, vissuto tra l'illuminismo ed il Regno d'Italia.
 
6. Ebook o cartaceo?
Il cuore direbbe cartaceo, ma la mente, più fredda, dice Ebook.
 
7. Quando e perché ha deciso di intraprendere la carriera di scrittore?
Da agosto 2017.
Il 5/8 si sposava una delle mie nipoti e qualcuno lanciò l'idea di dedicarle una poesia, la mia fu scelta; 8 mesi dopo sono andato in pensione ed ho iniziato ad appassionarmi e a dedicare sempre più tempo alla poesia, sostenuto ed incoraggiato da familiari ed amici.
 
8. Come nasce l’idea di questo libro? Ci racconterebbe un aneddoto legato alla scrittura di questo romanzo?
Man mano che la raccolta di poesie aumentava numericamente, ho iniziato a maturare in me il convincimento di tentare di realizzare un sogno latente e sempre più vivo ed insistente: la pubblicazione di questa piccola raccolta di testimonianze, d'amore, di lavoro e sudore di speranze.
Una sera ho incrociato un uomo anziano, piangeva disperato e invocava il nome di un nipote che non lo frequentava più da parecchio tempo. Da questo incontro è partito l'input per scrivere, solo mezz'ora dopo, la poesia intitolata "il nonno".
 
9. Cosa si prova a vedere il proprio lavoro prendere corpo e diventare un libro?
Una gratificazione indescrivibile, francamente stento ancora a credere di essere riuscito in questa piccola impresa.
 
10. Chi è stata la prima persona che ha letto il suo libro?
La mia prima nipote.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Secondo me è stata un'idea ottima.
Far leggere da un team di speaker, con voce impostata e coinvolgente, il libro, avvalendosi altresì di moderne attrezzature professionali.
Potrà essere ascoltato da tutti i dispositivi elettronici (smartphone, computer, smartphone).
 
 
 
 
 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)