Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

BookSprint Edizioni Blog

18 Lug
Vota questo articolo
(0 Voti)

Intervista all'autore - Federica Garau

1. Parliamo un po’ di Lei, dove è nata e cresciuta?
Sono a nata e cresciuta a Guspini, in un piccolo paese del Medio Campidano.
 
2. Che libro consiglierebbe di leggere ad un adolescente?
Consiglierei di leggere i libri che ho letto io: "Noi i ragazzi dello zoo di Berlino" e in generale libri che trattano le tematiche della droga e del bullismo.
 
3. Cosa pensa della progressiva perdita del libro cartaceo a favore dell’ eBook?
Penso che sia una perdita importante in quanto leggere con un ausilio tecnologico non ti permette di entrare in quella dimensione tipica del libro cartaceo, in cui ti immergi nella narrazione.
 
4. La scrittura è un colpo di fulmine o un amore ponderato?
Un amore ponderato. È un modo per esprimere ciò che si pensa e si vuole tramandare.
 
5. Cosa l’ha spinta a scrivere questo libro?
In primis la voglia di mettermi in gioco con una nuova avventura. Ma soprattutto ho voluto testimoniare un argomento molto forte e dibattuto.
 
6. Quale messaggio vuole inviare al lettore?
Il libro è dedicato a chi si accinge ad allattare al seno ma anche alle donne che stanno intorno alle mamme, anzi soprattutto a loro, affinché diano i giusti consigli alle mamme e le incoraggino in questa esperienza: soprattutto le supportino e le lascino fare, occupandosi della casa e delle incombenze domestiche anziché del bambino.
 
7. La scrittura era un sogno nel cassetto già da piccolo o ne ha preso coscienza pian piano nel corso della sua vita?
Speravo di poter scrivere un libro e non pensavo di poterlo realizzare sinceramente. Ma ora sono qui!
 
8. C’è un episodio legato alla nascita o alla scrittura del libro che ricorda con piacere?
Il momento in cui ho contattato le mamme per mettere insieme le loro storie: erano molto contente di poter lasciare la loro testimonianza e soprattutto emozionate!
 
9. Ha mai pensato, durante la stesura del libro, di non portarlo a termine?
Sì, certo, qualche volta, soprattutto quando ero molto stanca avendolo scritto quando Sara era neonata.
 
10. Il suo autore del passato preferito?
Non ho un autore preferito, amo i racconti e le storie vere, di vita vissuta.
 
11. Cosa ne pensa della nuova frontiera rappresentata dall’audiolibro?
Non conosco gli audiolibri.
 

 

 

 

Acquista il Libro sul nostro ecommerce

 

 


Lasciaun commento

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

I contenuti e i pareri espressi negli articoli sono da considerarsi opinioni personali degli autori che
non possono impegnare pertanto l’editore, mai e in alcun modo.

Le immagini a corredo degli articoli di questo blog sono riprese dall’archivio Fotolia.

 

BookSprint Edizioni © 2016 - Tel.: 0828 951799 - Fax: 0828 1896613 - P.Iva: 03533180653

La BookSprint Edizioni è associata alla AIE (Associazione Italiana Editori)